Quali sono le principali risorse naturali del Lesotho?

Il Lesotho è spesso eclissato dal suo vicino più grande, il Sud Africa, sia letteralmente (il Sudafrica circonda il paese) che economicamente. Tuttavia, la piccola nazione è sede di un'economia fiorente che è imperniata sulle sue risorse naturali. Alcune delle risorse naturali presenti nel paese includono la sua acqua e importanti depositi di minerali. Il Lesotho ha beneficiato di queste risorse naturali che non sono solo l'ancora di salvezza per i residenti del paese, ma guadagna anche il paese milioni di dollari sotto forma di valuta estera ogni anno.

acqua

L'acqua è una delle risorse naturali principali del Lesotho. Il paese montuoso è la patria di molti fiumi che sono le principali fonti d'acqua della nazione. L'Orange River, il fiume più grande della regione, ha molti dei suoi affluenti e il suo bacino idrografico principale si trova nel paese. Questi affluenti costituiscono i principali fiumi del Lesotho e cumulativamente sono la risorsa naturale del Lesotho. Esempi di questi fiumi comprendono i fiumi Caledon, Makhaleng e Senqunyane. I fiumi non sono solo cruciali nella fornitura di acqua dolce nel Lesotho, ma svolgono anche un ruolo importante nella generazione di energia sotto forma di energia idroelettrica. È interessante notare che l'acqua è anche un bene di esportazione nel paese in quanto il Lesotho è la principale fonte di acqua per la vicina provincia del Gauteng sudafricana. L'acqua viene esportata in Sud Africa attraverso il Lesotho Highlands Water Project, il più grande del suo genere nel continente.

Caledon River

Uno dei fiumi principali trovati nel paese è il fiume Caledon. A partire dalla sua sorgente nei Monti Drakensberg, il fiume scorre per un totale di 300 miglia di lunghezza e scarica la sua acqua nel fiume Orange. Il fiume è famoso per essere la principale fonte d'acqua per la capitale della Maseru. Pertanto, il governo ha messo in atto misure per garantire che il capitale non esaurisca l'acqua durante la stagione secca quando il flusso del fiume è al minimo. Tra le misure adottate dal governo figurano la costruzione delle dighe Meulspruit e Muela, entrambe con enormi bacini idrici. Il fiume è anche un'importante fonte di acqua per l'irrigazione e la valle di Caledon attraverso la quale scorre è una delle aree agricole più produttive del paese.

Fiume Makhaleng

Un altro fiume importante nel paese è il fiume Makhaleng. Il fiume inizia nei Monti Maluti e scorre attraverso la parte occidentale del paese fino a raggiungere il fiume Orange, coprendo un totale di 120 miglia di lunghezza. Come tutti i fiumi del Lesotho, il fiume Makhaleng è una fonte primaria di acqua per migliaia di residenti che risiedono lungo il corso del fiume. Di conseguenza, le regioni lungo il fiume sono densamente popolate e ospitano grandi città come Ramabanta, Molimo-Nthuse e Makhaleng. Il fiume ospita anche le spettacolari cascate di Qiloane, la cui bellezza naturale le rende una destinazione popolare per i turisti. Tuttavia, a differenza del fiume Caledon, il fiume Makhaleng non ha dighe e bacini.

Fiume Senqunyane

La parte centrale del paese ospita il fiume Senqunyane, un fiume che scorre dalle montagne Maluti al fiume Orange, coprendo un totale di 75 miglia di lunghezza. Nonostante non sia lungo quanto i fiumi Makhaleng e Caledon, il fiume è tra le risorse naturali più importanti del paese. La ragione dietro il significato del fiume è la diga Mohale che confina il fiume. La diga costituisce il Lesotho Highlands Water Project, uno dei più grandi progetti idrici in Africa. Ogni anno migliaia di turisti affollano la cascata di Semongkoaneng, una caratteristica d'acqua scenica che si trova lungo il corso del fiume.

Il progetto per l'acqua del Lesotho Highlands

Il piccolo paese sudafricano è noto per essere parte del più grande progetto di trasferimento di acqua del continente. Soprannominato il Lesotho Highlands Water Project, il progetto è un importante progetto bilaterale supportato dai governi del Sud Africa e del Lesotho. Nel progetto, il Lesotho fornisce acqua dai suoi principali fiumi che vengono convogliati nella provincia di Gauteng in Sudafrica, che ospita molte industrie pesanti che consumano enormi quantità di acqua. L'acqua proviene da fiumi come Senqu, Malibamatso, Senqunyane e Matsoku, e viene deviata utilizzando mega dighe e enormi tunnel. Dal Lesotho, l'acqua viene trasferita al sistema fluviale del fiume Vaal, che a sua volta convoglia l'acqua nelle industrie della provincia di Gauteng. A causa della sua vastità, il progetto è stato intrapreso in fasi e caratterizzato da due fasi principali. L'inizio della fase inaugurale fu contrassegnato con l'imposizione di acqua dalla diga Katse e fu completato all'inizio del XXI secolo. Oltre a fornire acqua alle industrie del Sud Africa, il progetto prevede anche la generazione di energia attraverso le fonti idroelettriche. Il Lesotho ricava la maggior parte della sua energia elettrica attraverso le centrali idroelettriche presenti nel Progetto per l'acqua delle Highlands del Lesotho. La diga Katse, una delle fonti idroelettriche, ha una capacità produttiva stimata di 110 MW.

quadri

L'estrazione mineraria di diamanti nel Lesotho è un'attività relativamente recente, con la prima estrazione commerciale di diamanti nel paese risalente alla metà del XX secolo. Il settore ha registrato una crescita esponenziale nel primo decennio del XXI secolo quando è passato dal suo contributo al PIL ad essere insignificante a un livello in cui rappresentava il 4% stimato del PIL nel 2011. La miniera più importante per i diamanti nel il paese è la miniera di Letseng. Ad un'altitudine di 10.200 piedi nei Monti Maluti, la miniera è considerata la più alta a livello mondiale. Mentre la sua industria dei diamanti non è grande come quella del vicino Botswana, i diamanti del Lesotho sono tra i più grandi al mondo. Le miniere del paese hanno prodotto uno dei più grandi diamanti del mondo nel 2018, un diamante da 910 carati. Altri esemplari eccezionalmente grandi provenienti dal paese includono la Letseng Star da 550 carati e la Lesotho Promise da 603 carati.

Impatto delle risorse naturali sulla bilancia commerciale del paese

I prodotti delle risorse naturali del Lesotho sono in primo piano nella produzione economica e svolgono un ruolo nella sua bilancia commerciale. Ad esempio, i diamanti sono uno dei principali prodotti di esportazione del paese e sono superati solo dagli indumenti. Tuttavia, nonostante abbia molte risorse idriche, il paese importa molto del suo cibo poiché il suo terreno prevalentemente montuoso lascia solo una piccola regione adatta alla produzione agricola.

Raccomandato

Qual è la cultura della Guinea-Bissau?
2019
Credenze religiose in Indonesia
2019
Cos'è il fordismo?
2019