Primati originari dell'America centrale

Con l'aumento della popolazione umana e l'invasione dell'habitat delle specie, i primati nativi dell'America centrale continuano a diminuire in numero e ora molti sono classificati come animali a rischio critico. I parchi nazionali protetti non hanno impedito la caccia illegale delle loro carni e ciò rappresenta un'altra sfida ai continui sforzi di conservazione. Nei paesi centroamericani come la Colombia, la scimmia ragno dalla testa nera è stata presa di mira dai bracconieri. Questo ha minacciato la sua sopravvivenza in larga misura. I paesi centroamericani vantano una ricca biodiversità che comprende nove delle specie di scimmia meno documentate, molte delle quali sono minacciate dalle attività umane.

Scimmia ragno dalla testa nera

La scimmia ragno dalla testa nera, anche nota come Ateles fusciceps, è uno dei primati meno documentati originario dell'America centrale. È noto per i suoi arti lunghi e stretti e la coda prensile (avvincente). Le scimmie dalla testa nera passano la maggior parte del tempo sugli alberi, dove possono saltare nove metri da un ramo all'altro. Rimangono in gruppi sociali di circa 20 individui, anche se non possono essere trovati tutti insieme nello stesso posto. Preferiscono viaggiare e nutrirsi in sottogruppi più piccoli. La principale minaccia per la scimmia ragno dalla testa nera è la perdita di habitat in particolare per le specie in Colombia. Hanno una durata di 24 anni.

Howler nero guatemalteco

Lo Howler nero guatemalteco si trova nel Messico sud-orientale, nel Belize, nel nord del Guatemala e forse nell'Honduras settentrionale. È una delle più grandi scimmie delle Americhe ed è caratterizzata da un lungo, setoso, denso strato di pelliccia nera con tracce di marrone sulle spalle, sulle guance e sulla schiena. Le braccia e le gambe sono robuste e la coda è prensile. Si trova nella foresta pluviale tropicale di pianura primaria e secondaria e nella foresta semi-decidua. Nello stato attuale, l'ululato nero guatemalteco è minacciato per la maggior parte della sua gamma dalla caccia e dalla distruzione dell'habitat. Anche l'habitat forestale di queste scimmie è stato rapidamente perso e frammentato attraverso la conversione in pascoli e terreni agricoli e le operazioni di disboscamento.

Scimmia ragno di Geoffroy

Conosciuto anche come la scimmia ragno dalla mano nera, possono essere trovati in tutto il Centro America in paesi come Messico, Belize, Costa Rica, El Salvador, Guatemala, Honduras, Nicaragua e Panama. Vivono ai livelli più alti della volta della foresta e si trovano nella foresta pluviale primaria e secondaria, nella foresta semi-decidua e nella foresta pluviale, nonché nella foresta di mangrovie. Il loro colore del mantello varia da leggermente buffo a bruno-rossastro o nero a seconda della sottospecie. La scimmia di Geoffroy Spider ha sofferto di distruzione degli habitat attraverso la deforestazione e la conversione delle foreste in terreni agricoli. Sono anche cacciati cibo e animali domestici.

Coira Island Howler

L'Howler dell'isola di Coiba si trova sull'isola di Coiba al largo della costa di Panama. Ha una coda prensile senza peli sul lato inferiore per afferrare durante la locomozione e l'alimentazione. Consuma nuove foglie e frutta come parte della dieta, compresi i fiori e gli insetti a volte. A causa dei continui tassi di perdita di habitat, si stima che questa specie subirà un calo dell'80% in un periodo di 3 generazioni (36 anni).

Altre specie in via di estinzione

Specie come la scimmia scoiattolo dell'America centrale sono considerate vulnerabili mentre il cappuccino dalla testa bianca, il tamarino di Geoffroy e l'ululato mantello hanno uno stato di conservazione di minore importanza. La scimmia notturna panamense è anche uno dei primati nativi del Centro America che sono sotto attenta osservazione, anche se c'è carenza di dati sul suo stato di conservazione.

La perdita di habitat dovuta a attività umane come l'agricoltura e il disboscamento rappresentano un grave pericolo per la sopravvivenza delle specie sopra elencate. In alternativa, la maggior parte dei governi centroamericani non ha adottato misure e politiche di conservazione adeguate per prevenire la caccia al cibo di questa specie in via di estinzione.

I primati nativi dell'America centrale

RangoNome latinoNome comuneFamigliaStato di conservazione
1Ateles fuscicepsScimmia ragno dalla testa neraAtelidaeIn pericolo critico
2Alouatta PigraUlulato nero guatemaltecoAtelidaeIn via di estinzione
3Ateles geoffroyiLa scimmia ragno di GeoffroyAtelidaeIn via di estinzione
4Alouatta coibensis [a]Urlo dell'isola di CoibaAtelidaeVulnerabile
5Saimiri oerstediiScimmia scoiattolo centro americanaCebidaeVulnerabile
6Cebus capucinusCappuccino dalla testa biancaCebidaeMinima preoccupazione
7Saguinus geoffroyiIl tamarino di GeoffroyCallitrichidaeMinima preoccupazione
8Alouatta palliataUlulato coperto di mantelloAtelidaeMinima preoccupazione
9Aotus zonalis [b]Scimmia notturna panamenseAotidaeDati carenti

Raccomandato

Siti del patrimonio mondiale dell'Unesco in Ucraina
2019
In quale stato si trova Washington, DC In?
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera della Corea del Sud?
2019