Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'Armenia?

La Repubblica di Armenia ha adottato la propria bandiera nazionale il 24 agosto 1990. L'Assemblea nazionale armena ha approvato una legge che disciplina l'uso della bandiera il 15 giugno 2006. La bandiera dell'Armenia è stata progettata da Stepan Malkhasyants, un lessicografo armeno, linguista, accademico, e filologo.

Descrizione e simboli

La bandiera dell'Armenia ha una forma rettangolare e presenta tre fasce orizzontali di uguale spessore. La striscia superiore è rossa, la parte centrale è blu e la parte inferiore è arancione. I colori della bandiera hanno varie interpretazioni. Una delle interpretazioni afferma che il rosso rappresenta il sangue degli armeni sparsi durante il genocidio armeno (1914-1923), il blu rappresenta il cielo puro in Armenia e l'arancione simboleggia il coraggio della nazione. Tuttavia, secondo la costituzione dell'Armenia, il rosso significa gli altipiani dell'Armenia e la lotta del popolo per sopravvivere e mantenere la fede cristiana, così come la libertà e l'indipendenza del paese, il blu rappresenta la volontà degli armeni di vivere sotto cieli pacifici, mentre l'arancione denota il natura laboriosa e talento creativo dei cittadini armeni. La bandiera ha un rapporto proporzioni altezza-lunghezza di 1: 2

Storia della bandiera armena

Ci sono state diverse bandiere in tutta la storia dell'Armenia. Dall'istituzione del cristianesimo, varie dinastie hanno adottato diverse bandiere nell'impero armeno. La dinastia di Artaxiad utilizzava la prima bandiera tra il 189 aC e l'1ad, composta da tre cariche e due aquile separate da un fiore su un panno rosso. Altre dinastie che avevano bandiere nel regno armeno della Cilicia includono la dinastia dei Rubenidi (1198-1219), la dinastia Hethumid (1226-1341) e la dinastia dei Lusignan (1341-1375). La prima bandiera moderna fu adottata nel 1885 dopo la scissione dell'Armenia tra l'Impero ottomano e quello persiano. Padre Ghevont Alishan progettò una bandiera per l'Associazione degli studenti armeni di Parigi. Assomigliava a una forma rovesciata dell'attuale bandiera bulgara, composta da tre bande orizzontali di rosso, verde e bianco, e simboleggiava vari temi del cristianesimo. Nel 1936, l'SSR armeno adottò la sua prima bandiera, che assomigliava alla bandiera dell'Unione Sovietica. Nel 1952 fu introdotta una nuova bandiera, che aggiunse una bandiera blu al disegno della bandiera precedente. L'uso di questa bandiera si è conclusa con l'adozione dell'attuale bandiera nazionale nel 1990.

Protocollo di bandiera

Secondo una legge nazionale creata nel 2006, la bandiera armena dovrebbe volare sugli edifici governativi e più pubblici. La legge richiede che la bandiera sia esposta nelle festività nazionali, incluso il Giorno dell'Indipendenza (21 settembre), il Giorno della Vittoria e della Pace (9 maggio) e la Giornata internazionale della solidarietà dei lavoratori (1 maggio). Il 15 giugno segna il Giorno della Bandiera Nazionale dell'Armenia, una celebrazione iniziata nel 2010. In giorni di lutto, la bandiera vola a mezz'asta con un nastro nero sopra la bandiera.

Influenze della bandiera armena

La bandiera armena ha influenzato le bandiere della Repubblica di Artsakh e i giochi pan-armeni. Quest'ultimo ha adottato i colori della bandiera nazionale dell'Armenia, mentre il primo ha aggiunto un gallone a fantasia bianca al volo della bandiera armena. L'inno nazionale dell'Armenia menziona la bandiera nella seconda e nella terza stanza, citando la sua creazione.

Raccomandato

Qual è la cultura della Guinea-Bissau?
2019
Credenze religiose in Indonesia
2019
Cos'è il fordismo?
2019