Paesi con la più bassa quantità di prestiti privati ​​rispetto al PIL

Sudan del Sud

Vi è un accesso limitato ai prestiti nel Sudan del Sud. Le banche commerciali sono i principali fornitori di prestiti, con solo pochi che forniscono questi prestiti. Le banche si trovano prevalentemente nelle aree urbane e il prestito si basa sul merito di credito del mutuatario. La maggior parte dei prestiti sono concessi a grandi imprese, in quanto tali, le politiche di prestito sono di natura discriminatoria. I prestiti per veicoli e abitazioni sono disponibili da queste banche, ma non da grandi prestiti come il capitale agricolo e di start-up. In termini di infrastrutture, manca il personale ben addestrato e coloro che sono professionisti sono costosi da ottenere a causa di alti importi salariali.

afghanistan

Le banche commerciali e le istituzioni di microfinanza sono i principali fornitori ufficiali di prestiti in Afghanistan. I prestiti sono disponibili per le piccole e grandi imprese, fino a 3 anni. Alcune banche commerciali danno prestiti con garanzie collaterali, mentre altri no. A volte i prestiti sono dati in base alla reputazione del mutuatario, che pone le persone a basso reddito in svantaggio. Viene utilizzata anche una forma di prestito senza registrazione, chiamata " Hawala ", per ottenere prestiti. In questo sistema, il denaro viene trasferito (senza movimento effettivo) basato esclusivamente sulla fiducia. L'alimentazione elettrica instabile e il personale ben addestrato sono alcuni dei problemi infrastrutturali, sebbene siano stati osservati piccoli miglioramenti nel corso degli anni.

Sierra Leone

L'accesso ai prestiti in generale è molto limitato in Sierra Leone, specialmente nel caso di prestiti commerciali e agricoli. Le istituzioni di microfinanza forniscono assistenza alle persone nelle aree rurali. Strutture di credito informale come " Osusu ", dove i risparmi si alternano tra i membri, sono anche uno dei metodi di prestito in questo paese. Alcuni dei problemi che affliggono il settore bancario della Sierra Leone comprendono il personale insufficiente in relazione al numero di clienti serviti, la mancanza di un'adeguata formazione del personale e uno stato scadente per le infrastrutture bancarie e finanziarie.

Repubblica Democratica del Congo

Ottenere un prestito nella Repubblica Democratica del Congo è difficile. Esistono istituti di microfinanza disponibili per aiutare le piccole e medie imprese, ma sono cauti nel concedere prestiti, quindi ottenere prestiti rimane un problema enorme. La maggior parte dei prestiti è disponibile per le grandi imprese, a seconda del patrimonio e della disponibilità di un garante. In termini di infrastrutture, il Congo ha solo un piccolo numero di banche, alcune delle quali sono appena in buone condizioni. Secondo la Banca Mondiale, la Repubblica Democratica del Congo è uno degli ambienti più inadatti per gli affari.

Sudan

La maggior parte delle banche sudanesi impiega gli standard islamici tradizionali nelle loro attività, come l'eliminazione degli interessi sui prestiti. Le banche commerciali forniscono prestiti per il commercio, la costruzione e altre aree collegate, ma difficilmente per le attività agricole. I principali fornitori di prestiti, specialmente per i poveri, sono organizzazioni non governative (ONG). Tra i problemi che affliggono il settore bancario sudanese vi sono la mancanza di professionisti qualificati, le ridotte dimensioni delle banche (la maggior parte delle quali concentrate nelle aree urbane) e la mancanza di capitale che scorre dentro e fuori le banche.

Palestina

Il prestito in Palestina è altamente conservativo a causa degli alti tassi di povertà osservati lì. Le banche commerciali offrono prestiti, ma principalmente a lavoratori del settore pubblico. Le possibilità di ottenere prestiti dipendono da una serie di fattori come la valuta e le attività dell'individuo o della società che richiede il prestito. Anche i servizi non bancari come il prestito di denaro sono uno dei modi per ottenere prestiti. Alcuni prestiti che vengono stipulati comprendono prestiti commerciali e mutui. I tassi di interesse non sono fissi. Le previsioni sull'infrastruttura sono generalmente positive, soprattutto nel settore delle comunicazioni tra istituzioni finanziarie e clienti.

Iraq

Il settore finanziario in Iraq è sottosviluppato e quindi ottenere un prestito è molto difficile. Pochissimi della popolazione hanno mai ricevuto un prestito bancario e la microfinanza sta iniziando a crescere. Tuttavia, la maggior parte delle banche ha buone prestazioni, anche se è necessario espandere il sistema bancario, che è relativamente piccolo. I tassi di interesse sono fissi e i prestiti a breve termine sono più disponibili per il commercio, piuttosto che per gli immobili. Tra i principali problemi del settore finanziario vi sono alcuni, scarsa capacità di auditing e procedure di monitoraggio per il rimborso dei prestiti.

Chad

L'accesso ai prestiti è problematico in Ciad. Sebbene le banche commerciali offrano prestiti, lo fanno per lo più a grandi società nelle grandi città. I collegamenti e il livello di familiarità con le istituzioni finanziarie svolgono un ruolo chiave nell'ottenere finanziamenti. Alcune banche sono riluttanti a concedere prestiti a causa delle deboli procedure di monitoraggio dei potenziali mutuatari. I prestiti per gli immobili sono disponibili, ma sono di nuovo limitati alle grandi imprese e ai ricchi. Sono disponibili anche istituzioni di microfinanza, ma non sono forti in quanto alcune dipendono dai donatori. Anche il finanziamento alle aree rurali è molto limitato. Assenza di infrastrutture di reporting del credito come i registri delle garanzie e l'ufficio di credito.

Guinea-Bissau

La Guinea-Bissau ha un settore finanziario debole e sottosviluppato, dovuto in parte agli effetti della recente guerra civile. I prestiti a breve e medio termine alle piccole e medie imprese sono elevati, ma i prestiti del settore privato sono molto limitati. La maggior parte dei prestiti viene fornita per finanziare l'allevamento di anacardi, poiché questo è il principale raccolto di denaro del paese. La finanza è disponibile anche per il commercio di importazione ed esportazione. Le istituzioni di microfinanza si stanno sviluppando e non sono molto efficienti. In termini di infrastrutture, la penetrazione bancaria è molto bassa e le macchine ATM sono limitate nel numero.

Malawi

L'accesso ai prestiti è difficile in Malawi, specialmente nelle aree rurali. Le istituzioni formali come le banche commerciali offrono prestiti a privati ​​e grandi imprese. Sono anche disponibili istituti di credito informali come prestatori di denaro e ONG, più facilmente accessibili ai poveri. Elevati tassi di analfabetismo, specialmente nelle zone rurali, influenzano le possibilità di ottenere prestiti. Le scarse componenti infrastrutturali, come cattive strade e accesso inadeguato all'elettricità, influenzano la funzionalità del settore finanziario in Malawi. Gli alti tassi di interesse delle istituzioni finanziarie e il perdono del debito incidono anche sul settore finanziario.

Aspetti negativi dei bassi livelli di credito privato

- Rallenta la crescita economica e sociale.

- La mancanza di concorrenza tra il settore pubblico e privato ha permesso di prevalere.

- Scoraggia la diversificazione e la divisione del lavoro.

- Può portare a un aumento dei tassi di povertà.

Effetti positivi dei bassi livelli di credito privato

- Riduzioni dei monopoli.

- I rischi di inadempimento nei prestiti a pagamento sono ridotti.

- Riduzioni dei livelli del debito.

Paesi con la più bassa quantità di prestiti privati ​​rispetto al PIL

RangoNazioneCredito interno al settore privato relativo al prodotto interno lordo
1Sudan del Sud2, 7%
2afghanistan4, 0%
3Sierra Leone4, 9%
4Repubblica Democratica del Congo6, 8%
5Sudan8, 2%
6Palestina9, 2%
7Iraq9, 8%
8Chad10, 0%
9Guinea-Bissau10, 0%
10Malawi12, 2%

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019