Paesi con la più alta produttività di utilizzo dell'acqua

Sebbene il 70% della terra sia coperto d'acqua, solo l'1% delle risorse totali di acqua dolce sulla terra sono praticamente utili per gli esseri umani e gli ecosistemi. I dati demografici e l'aumento del consumo di acqua con un aumento del reddito pro capite sono i driver più importanti sull'acqua. Secondo i dati dell'UNESCO, il 70% dei prelievi di acqua dolce viene consumato dall'industria agricola irrigua. Circa il 20% del totale dell'acqua utilizzata viene prelevato da fonti di acque sotterranee e questa percentuale sta aumentando rapidamente in particolare nelle aree aride.

Livelli elevati di produzione economica rispetto ai prelievi idrici

Secondo i dati dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura e l'OCSE, i paesi del Lussemburgo, della Guinea equatoriale e della Danimarca occupano i primi tre posti, rispettivamente, in termini di PIL per metro cubo di prelievi di acqua. Prelievo dell'acqua significa acqua fresca prelevata da terra o acqua superficiale e convogliata verso un luogo di utilizzo.

Lussemburgo

L'ultimo valore per la produttività dell'acqua, misurato come il PIL per metro cubo di prelievi idrici in Lussemburgo, è stato di $ 1, 025, 16 a partire dal 2014. Negli ultimi 27 anni, il valore di questo indicatore è oscillato. I prelievi di acqua dolce in Lussemburgo (compreso quello utilizzato per scopi domestici, industriali e agricoli) ammontavano a 0, 06 chilometri cubi all'anno, mentre nelle misurazioni pro capite ammontavano a 135, 9 metri cubi all'anno.

Danimarca

La Danimarca è situata nell'Europa nordoccidentale nella regione scandinava. È la ventesima più grande economia del mondo con un prodotto interno lordo (PIL) di 310 miliardi di dollari. L'acqua è una risorsa importante per la Danimarca. Secondo i dati forniti da AQUASTAT, il prelievo totale pro capite di acqua è di 154 metri cubi all'anno, che è inferiore alla Germania. Sebbene la Danimarca sia un paese altamente industrializzato, la risorsa totale di acqua rinnovabile è di 6 chilometri cubi all'anno e solo l'11% di esso è utilizzato a fini sociali.

Guinea Equatoriale

Nella costa occidentale dell'Africa centrale si trova un piccolo paese denominato Guinea equatoriale, con un PIL pro capite di oltre $ 30.000. Nell'elenco dell'indice di sviluppo umano delle Nazioni Unite (UNHD), la Guinea equatoriale si trova al 121 ° posto su 177 paesi. Il clima qui è equatoriale dove la precipitazione annuale è stimata in 2077 millimetri. La risorsa totale di acqua rinnovabile interna è stimata in 30, 0 chilometri cubi all'anno. Secondo i dati forniti dalla Banca mondiale, i prelievi annui totali di acqua dolce sono stati misurati per l'ultima volta nel 2011 a 0, 07. I prelievi per l'agricoltura (irrigazione e allevamento) e l'uso industriale sono alti.

Paesi ricchi di acqua e poveri d'acqua

L'acqua è distribuita in modo non equo tra le nazioni del mondo a seconda della loro geografia, delle risorse idriche sotterranee e del consumo di acqua nel suo complesso. Sei paesi nel mondo (Brasile, Russia, Canada, Indonesia, Cina e Colombia) rappresentano metà della fornitura mondiale di acqua dolce. All'altra estremità dello spettro ci sono Giordania, Israele e Kuwait. Con il crescere e la diversificazione delle economie, le richieste e il consumo di acqua variano e aumentano rapidamente. Con l'aumento della domanda e l'esaurimento delle risorse idriche, potrebbe esserci un'intensa pressione sulla produzione e l'offerta di cibo.

RangoNazionePrelievo del PIL per metro cubo di acqua
1Lussemburgo$ 1.285
2Guinea Equatoriale$ 734
3Danimarca$ 501
4Maldive$ 489
5Qatar$ 365
6Irlanda$ 319
7Svizzera$ 313
8Repubblica del Congo$ 310
9Regno Unito$ 241
10Svezia$ 192

Raccomandato

Le città sacre dell'induismo
2019
Qual è la fonte del fiume Reno?
2019
Cos'è un clima tropicale?
2019