Paesi che richiedono il minimo lavoro di ufficio per importare merci

L'importazione e l'esportazione delle dinamiche commerciali sono un aspetto essenziale delle economie nel loro insieme perché creano interdipendenza e comprensione reciproca tra paesi. Quando si importano beni da un paese, il lavoro di ufficio corretto è un requisito. Pratiche burocratiche imprecise o dettagli mancanti porteranno a ritardi nella consegna delle merci al mercato, costi aggiuntivi o l'accordo potrebbe non aver luogo affatto. Un importatore deve capire il tipo di documentazione richiesta da un paese su tutte le importazioni, sia che stia utilizzando spedizioni o agenti. Diversi paesi hanno diversi documenti di importazione, ma le carte universali spiegano dove verranno consegnate le merci, chi gestire le procedure personalizzate ei dettagli della persona che riceve i beni di importazione. La maggior parte dei paesi sviluppati ha scarsissime pratiche burocratiche mentre i paesi in via di sviluppo sono ancora alle prese con la maggior parte delle pratiche burocratiche quando importano beni e servizi. Alcuni dei paesi che richiedono il minimo lavoro amministrativo per importare merci sono esaminati di seguito.

Francia

Il numero richiesto di documenti francesi per ricevere le importazioni è stato misurato a due nel 2014 dalla Banca mondiale. Occorrono solo 11 giorni per importare merci in Francia. Il lavoro di importazione è fatto solo quando le merci arrivano in Francia. Uno dei documenti più importanti necessari è il certificato di conformità per accertare che i prodotti siano conformi agli standard tecnici del paese. Il documento di pagamento delle tariffe è anche un documento comune necessario per l'autorizzazione al porto. La piccola documentazione di importazione in Francia è facilitata dal dipartimento doganale per consolidare le pratiche burocratiche in un unico portale per ottenere un processo d'importazione gratuito al 100% per l'efficienza nell'esportazione. La piccola documentazione di importazione ha ridotto significativamente i ritardi di importazione in Francia.

Irlanda

L'importazione di merci in Irlanda è stata semplificata dal dipartimento doganale, riducendo le loro importazioni in modo significativo in termini di ore di lavoro. Le formalità di entrata in dogana sono completate dall'importatore attraverso il trasferimento elettronico di dati di una dichiarazione di documento amministrativo unico (DAU). Gli importatori utilizzano Automated Entry Processing (AEP) per svuotare le merci e pagare le spese richieste dalla dogana. La digitalizzazione delle attività portuali ha ridotto significativamente i documenti al momento della compensazione delle importazioni nel paese. Secondo la Banca Mondiale, l'Irlanda ha ridotto le pratiche burocratiche a soli due documenti al momento della compensazione delle importazioni nel paese. Questi documenti sono titoli di importazione che autorizzano l'importatore a ricevere merci e una fattura commerciale che indica il valore delle merci e le tariffe pagate.

Hong Kong

Hong Kong richiede che chiunque importi le merci nel paese dovrebbe fare una dichiarazione accurata e completa di farlo entro 14 giorni dall'importazione. La documentazione di importazione dipende dalle merci che arrivano nel paese. Alcuni dei documenti più importanti di Hong Kong includono documenti finanziari, documenti commerciali e documenti di trasporto. Analogamente all'Irlanda, Hong Kong ha anche digitalizzato la maggior parte delle sue attività portuali, eliminando in modo significativo i documenti. Hong Kong ha ridotto le pratiche burocratiche a soli tre documenti necessari per la compensazione delle importazioni secondo la Banca Mondiale. Questi documenti includono documenti di quotazione, fattura commerciale e lista degli imballaggi.

Rendere i processi di importazione ancora più efficienti

I settori delle tecnologie informatiche e informatiche (TIC) in molti paesi sviluppati stanno lavorando con i dipartimenti doganali per ridurre la quantità di documenti cartacei coinvolti nell'importazione. Una grande quantità di documenti cartacei duplica solo informazioni e non sono necessarie nel processo di importazione. Con pochi documenti, è possibile monitorare il movimento delle merci dal paese di origine nel paese di importazione. Minori scartoffie aprono anche un paese a un mercato migliore per le importazioni.

Paesi che richiedono il minimo lavoro di ufficio per importare merci

RangoNazioneNumero di documenti richiesto per importare merci
1Francia2
2Irlanda2
3Hong Kong3
4Panama3
5Italia3
6Canada3
7Corea del Sud3
8Singapore3
9Svezia3
10Danimarca3

Raccomandato

Che tipo di governo hanno gli Emirati Arabi Uniti?
2019
The Worst Decades for Crime
2019
La gente del Liechtenstein
2019