Paesi che registrano le nuove imprese meno capite

Repubblica Democratica del Congo (RDC), Bhutan, India, Guinea e Giappone sono cinque paesi che si legano per la posizione più bassa di un'impresa creata per ogni 10.000 residenti. Il Togo e il Senegal creano 3, l'Argentina ne crea 4, El Salvador ne crea 5 e Santa Lucia crea 6 posti di lavoro ogni 10.000 residenti nei rispettivi paesi.

Giappone

Tra i primi cinque c'è un paese ricco, il Giappone, e presenta un caso interessante che è in contrasto con gli altri paesi poveri che iniziano i loro affari. Si tratta di un'economia altamente dipendente, con pochissimi disoccupati e in cui il tasso di disoccupazione è effettivamente in calo. Dato che ha una forza lavoro in contrazione a causa della sua demografia demografica, e la crescita del prodotto interno lordo (PIL) è negativa, l'economia in questo paese ha minori possibilità di crescere e creare nuove imprese. La situazione è ulteriormente promossa dal fatto che l'ingresso di immigrati per avviare nuove attività non è molto incoraggiato in questo paese.

La Repubblica Democratica del Congo

La Repubblica democratica del Congo soffre principalmente di problemi politici e sociali. Molti anni di disordini civili a partire dal 1996 hanno ucciso oltre 5 milioni di persone e hanno devastato la RDC. L'instabilità politica, la corruzione ben radicata e la storia di secoli di sfruttamento e sfruttamento sia commerciale che coloniale hanno inoltre paralizzato lo sviluppo della RDC. Anche se ha molte risorse naturali, compresi i metalli preziosi, i residenti della RDC sono tra i più poveri del mondo. Sebbene l'alfabetizzazione sia del 75, 9%, l'educazione è stata interrotta per sei anni durante le guerre, e solo il 23% ha un'istruzione secondaria e un accesso limitato alla tecnologia, quindi la forza lavoro non è qualificata. Questa situazione è aggravata dalla disuguaglianza di genere. Il fragile sistema di sicurezza del paese inibisce gli investimenti nel paese e le persone hanno meno accesso al capitale, con il settore finanziario locale sottosviluppato. Inoltre, la proprietà non è protetta dalla legislazione e le tasse elevate scoraggiano gli investimenti nelle imprese.

India

Nonostante un'economia in rapida crescita, l'India è tormentata da infrastrutture scadenti, corruzione, corruzione e regole eccessive. I settori dei trasporti, dell'energia, delle tecnologie dell'informazione e della comunicazione sono insufficienti e devono essere ulteriormente sviluppati per consentire alle nuove imprese di prosperare. La riduzione degli investimenti e la riduzione dei posti di lavoro in tutti i settori stanno rallentando le start-up aziendali negli ultimi due anni. Tuttavia, il governo del paese sta cercando di migliorare la situazione attuale nel tentativo di attrarre nuove imprese. Un'ampia parte della giovane folla del paese sta anche prendendo l'iniziativa dell'imprenditoria per avviare nuove attività nel paese.

Bhutan

Il Bhutan si era tagliato fuori dal mondo perché non voleva che la sua cultura e la sua monarchia fossero influenzate da influenze esterne. Fu nel 1999 che la televisione e Internet furono inizialmente autorizzati in Bhutan. Le prime elezioni parlamentari si sono svolte tra la fine del 2007 e l'inizio del 2008. Nel 2008 ha registrato un tasso di crescita del 22, 4%, una delle economie in più rapida crescita al mondo. Il settore industriale ha appena iniziato a svilupparsi, e così la maggior parte del commercio proviene dall'industria dei cottage. Non ha ferrovie e lo sviluppo della strada viene eseguito impiegando il lavoro a contratto informale dalla vicina India. Pochissimi dei suoi residenti guadagnano abbastanza per pagare le tasse.

Guinea

La Guinea ha le risorse minerarie più naturali in Africa, ma la sua popolazione è una delle più povere del continente. L'agricoltura è il settore principale e fornisce l'80% dell'occupazione ed è anche responsabile di molte delle sue esportazioni. La situazione politica non è stabile, è stata governata dalla giunta per due anni e ha avuto molti anni di conflitti etnici. Inoltre, ha un forte afflusso di rifugiati dalla vicina Liberia e Sierra Leone. Il contesto economico non è buono, con infrastrutture inefficienti e inadeguate, approvvigionamento energetico e sistema finanziario.

Principali cause di economia stagnante

Le cause che contribuiscono al basso sviluppo delle imprese variano drasticamente, da un'economia saturi in Giappone a un emergente settore industriale in Bhutan. Tuttavia, una governance inadeguata che comporta una spesa pubblica inadeguata e sistemi di supporto inefficienti ostacolano lo spirito imprenditoriale nella maggior parte dei paesi, con le persone che rimangono impiegate nel settore informale.

Paesi che registrano le nuove imprese meno capite

RangoNazioneNuova registrazione commerciale per 1.000 residenti in età lavorativa per anno
1Repubblica Democratica del Congo0.1
2Bhutan0.1
3India0.1
4Guinea0.1
5Giappone0.1
6Andare0.3
7Senegal0.3
8Argentina0.4
9El Salvador0.5
10Santa Lucia0.6

Raccomandato

Che tipo di governo hanno gli Emirati Arabi Uniti?
2019
The Worst Decades for Crime
2019
La gente del Liechtenstein
2019