I paesi meno colpiti dalla tubercolosi

Caratteristiche dei paesi in cui la tubercolosi è una rarità

Sebbene la cura e la prevenzione abbiano fatto molta strada negli ultimi tempi, la tubercolosi (TB) rimane ancora una vera minaccia per la salute pubblica, che colpisce principalmente i paesi con economie a reddito medio-basso. A livello globale, la malattia uccide circa 1, 5 milioni di persone ogni anno. I paesi considerati con bassi tassi di incidenza di TBC in genere hanno meno di 100 casi di infezione per un milione di persone. I modelli di tubercolosi nella maggior parte dei paesi a bassa incidenza sono definiti da bassi tassi di trasmissione nella popolazione e rarità di epidemie. In tali luoghi la maggior parte dei casi di infezione osservati sono quelli originati dalla progressione delle infezioni da tubercolosi latente, invece di essere trasmessi localmente, e le infezioni che si verificano sono tipicamente concentrate all'interno dei gruppi più vulnerabili e svantaggiati della società. Tuttavia, ci sono anche sfide per i paesi a bassa incidenza da affrontare, compresi i rischi elevati causati dalle migrazioni transfrontaliere. La maggior parte dei paesi con bassi tassi di incidenza ha messo in atto politiche deliberate per frenare nuove infezioni e contenere i casi di infezione già esistenti attraverso le quarantene e altre misure. Alcune di queste misure comprendono un'educazione rigorosa del pubblico sulla necessità di immunizzare i bambini contro la tubercolosi, un facile accesso ai farmaci per il trattamento e il trattamento adeguato dei sistemi infetti e, se necessario, con cui istituire misure di quarantena in modo rapido ed efficace. isolare l'infetto. Tali azioni contribuiscono al basso numero di infezioni da tubercolosi sperimentate in questi paesi. Poiché il numero di casi di tubercolosi continua a diminuire a livello globale, i paesi a bassa incidenza continuano a lavorare per una completa eliminazione di questa malattia.

Tassi nazionali più bassi di TB

La Dominica ha uno dei tassi di incidenza della TB più bassi al mondo e un altro paese che è riuscito a mantenere un tasso molto basso di infezioni da tubercolosi è Barbados. Queste nazioni caraibiche hanno mantenuto con successo il tasso di nuove infezioni quasi a zero, e la consapevolezza della salute pubblica in esse è stata molto strumentale nell'individuare eventuali nuovi casi o focolai. La maggior parte delle "centrali elettriche" economiche globali, compresi paesi come gli Stati Uniti e la Germania, sono anche riusciti a mantenere i casi di infezioni da tubercolosi come minimo attraverso i loro eccellenti sistemi sanitari. Gli Stati Uniti, in particolare, controllano accuratamente i viaggiatori stranieri che entrano nel paese per minimizzare la trasmissione transfrontaliera della malattia.

I rischi diminuiti sono ancora rischi

I paesi con bassi tassi di incidenza affrontano ancora alcune sfide per quanto riguarda l'eliminazione della tubercolosi. La mancanza di un impegno politico può far deragliare rapidamente il viaggio verso la completa eliminazione delle principali malattie e mette i paesi a rischio di aumentare le infezioni, con la minaccia che la tubercolosi non faccia eccezione. I paesi a basso reddito affrontano inoltre ulteriori sfide, in gran parte dovute all'inaccessibilità dei finanziamenti, che possono rivelarsi un punto di svolta o di rottura quando si tratta di mantenere una moderna infrastruttura sanitaria. Il rischio di autocompiacimento in caso di diminuzione dei tassi di infezione può anche far sì che la popolazione generale trascuri le misure igienico-sanitarie e di immunizzazione, e successivamente invertire i progressi fatti in precedenza.

Una lotta senza fine

Si prevede che un maggior numero di paesi entrerà a far parte di quelli che già dichiarano tassi di incidenza di tubercolosi molto bassi. L'Organizzazione mondiale della sanità ha elaborato una strategia globale per eliminare la tubercolosi come problema di salute mondiale. Per fare questo, ci deve essere un quadro per affrontare tutte le sfide affrontate nella lotta contro questa malattia. In effetti, l'insuccesso potrebbe portare a nuove infezioni ancora in aumento. I paesi a basso tasso di incidenza possono mantenere questo status solo lavorando perennemente all'eliminazione della malattia.

Paesi con i tassi di incidenza della tubercolosi più bassi

  • Visualizza le informazioni come:
  • Elenco
  • Grafico
RangoNazioneIncidenza di tubercolosi (per 100.000 persone)
1Dominica0.71
2Barbados0.91
3Grenada1.30
4San Marino1.60
5Emirati Arabi Uniti1.60
6Monaco2.20
7Stati Uniti d'America3.10
8Islanda3.30
9Repubblica Ceca4.60
10Giamaica4.70
11Grecia4.80
12Canada5.20
13Cipro5.30
14Giordania5.50
15Finlandia5.60
16Israele5.80
17Olanda5.80
18Italia6.00
19Germania6.20
20Svizzera6.30
21Australia6.40
22Lussemburgo6.60
23Slovacchia6.70
24Danimarca7.10
25Saint Kitts e Nevis7.20

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019