Fatti europei delle lepri: animali d'Europa

Descrizione fisica

La pelliccia di lepre europea, o di lepre bruna, è marrone-rossiccio e la parte inferiore è bianca. Assomiglia a un coniglio, ma ha un corpo più grande, zampe posteriori più lunghe e orecchie più lunghe a punta nera. La sua lunghezza adulta dalla testa alla sua groppa è tra 52 e 59, 5 centimetri, secondo l'iniziativa ARKive. La coda della lepre europea da 8 a 12 centimetri è nera sulla sua superficie superiore e bianca sotto. In media, una lepre europea matura pesa dai 3 ai 4 chilogrammi, secondo la Mammal Society (MS). Queste iridi di lepre sono d'oro e le loro pupille sono nere.

Dieta

Come erbivoro, la lepre europea sfiora i giovani germogli di erba, le erbe e le colture agricole. Si nutre anche sulla corteccia di giovani alberi e cespugli, secondo la Wildlife Trusts. Nel periodo invernale, la lepre europea si nutre di ramoscelli, germogli, corteccia di arbusti, piccoli alberi e corteccia di giovani frutti, secondo la diversità degli animali (AD). Dal suo notturno, si nutre principalmente di notte. Durante l'allattamento, due o tre adulti possono mangiare tanta vegetazione come una pecora. La lepre europea ri-ingloba le sue palline fecali verdi e morbide, una pratica chiamata coprofagia, negli sforzi per massimizzare l'estrazione di nutrienti dalla loro dieta.

Habitat e Range

La lepre europea è originaria della Gran Bretagna e dell'Europa centrale e occidentale. Si trova anche in alcune parti del Medio Oriente e dell'Asia centrale. All'interno di questi territori, si trova in zone agricole coltivate o praterie in habitat temperati e aperti, nonché in pascoli delimitati da siepi e boschetti di legna, secondo la diversità degli animali. La Lista rossa delle specie minacciate della International Union for Conservation of Nature (IUCN) del 2008 ha classificato la lepre europea come una specie di "Minima preoccupazione" tra. Ciononostante, la sua popolazione è in declino in alcune aree a causa del bracconaggio, dell'intensificazione dell'agricoltura commerciale nei loro habitat, di malattie come la sindrome delle lepri europee e la tularemia e di cambiamenti nei regimi di coltivazione che influiscono sulle loro fonti alimentari.

Comportamento

Poiché è un animale notturno, la lepre europea si nutre di notte. Durante il giorno, trascorre il suo tempo in una piccola depressione che scava nel terreno all'interno di erba alta, e questi sono indicati come "forma". Anche le lepri europee sono generalmente solitarie, tranne quando si uniscono per l'accoppiamento. Tuttavia, ci sono alcuni casi in cui le lepri europee possono riunirsi in gruppi quando si nutrono, secondo la Società dei mammiferi. Per sfuggire a predatori come volpi, coyote, gufi, gatti selvatici o falchi, la lepre europea si affida ai suoi acuti sensi. Se minacciati, questi animali di solito scelgono di scappare, raggiungendo talvolta velocità fino a 70 chilometri all'ora (43 miglia all'ora). Anche se la lepre europea è generalmente silenziosa, a volte fa grugniti bassi e acuti quando viene catturato o ferito, secondo la diversità degli animali.

Riproduzione

La maturità sessuale per la lepre europea viene raggiunta tra 8 mesi e un anno di età, secondo l'AD, e l'allevamento avviene da febbraio a settembre. Prima che una femmina acconsenta all'accoppiamento con un maschio, resiste ai maschi interessati inscatolandoli. Dopo l'accoppiamento, il periodo di gestazione è di circa 42 giorni, dopodiché una femmina partorisce in media una figliata di circa 3/5 figli. I giovani (i leverets) nascono completamente pelosi e con gli occhi aperti. Per le prime 4 settimane della loro vita vengono nutriti dalla madre e poi vengono svezzati e iniziano a mangiare bene. L'infermeria si svolge al tramonto nel tentativo di evitare di attirare i predatori. La durata media della vita di una lepre europea in natura è di 3-4 anni.

Raccomandato

Animali che iniziano con A
2019
Lago Kaindy - Luoghi unici in Kazakistan
2019
Le 10 città da tutto il mondo con i peggiori spostamenti
2019