Dove vengono coltivati ​​i fichi?

Il fico è stato coltivato come merce commestibile per migliaia di anni in tutte le regioni del Medio Oriente e del Mediterraneo. Una delle prime colture di frutta domestica nella storia dell'umanità, le prove archeologiche suggeriscono che i fichi erano originariamente coltivati ​​nell'Arabia meridionale e si erano affermati in tutto il Mediterraneo più di 6.000 anni fa. I fichi freschi e secchi sono diventati una base della cucina mediorientale e mediterranea. I frutti secchi hanno una durata di oltre un anno e possono essere spediti e conservati facilmente. Esistono diverse varietà di fichi commestibili, la maggior parte con un sapore intensamente fruttato, alcune con sentori di frutti di bosco o agrumi in forma fresca. Alcune varietà sono auto-impollinanti, mentre altre richiedono l'impollinazione varietale attraverso insetti come la vespa di fico.

Benefici alla salute

I fichi sono un frutto nutriente, ricco di calorie e contengono alti livelli di potassio, calcio, vitamine E e vitamina B, nonché fibre alimentari. Mangiati freschi o secchi, sono una fonte di cibo ideale per aumentare l'energia, rafforzare l'immunità e aiutare il sistema digestivo.

Produzione

La Turchia è il leader mondiale nella produzione e consumo di fichi. Con una produzione annua di 262.644 tonnellate, il paese è responsabile di oltre il 20% della produzione mondiale di fichi e di oltre la metà della produzione mondiale di fichi secchi. La Spagna e la Grecia sono altri due importanti produttori mediterranei, con 42.856 e 50.368 tonnellate prodotte tra loro.

L'Egitto è il più grande paese produttore di fichi in Medio Oriente, con 203.238 tonnellate prodotte annualmente. L'Iran ha una produzione di 75.834 tonnellate e la Siria produce 44.032 tonnellate all'anno. Il Nord Africa è anche un attore importante nel settore dei fichi, con Algeria, Tunisia e Marocco che producono un totale combinato di circa 175.309 tonnellate all'anno.

Gli Stati Uniti si classificano ottavi nella produzione globale di fichi, producendo 43.001 tonnellate all'anno. Tuttavia, è interessante notare che quasi tutti i fichi statunitensi sono coltivati ​​in California, dove la frutta è stata introdotta meno di 250 anni fa.

La coltivazione di fichi nel nuovo mondo

Fichi commestibili furono introdotti in California dai missionari spagnoli nel 1760 e furono coltivati ​​in missioni su e giù per la costa californiana. Durante la corsa all'oro del 1850, molte altre varietà di fichi furono introdotte da emigranti provenienti da paesi europei, asiatici e africani. Divenne presto evidente che la California centrale aveva un clima ideale per la coltivazione di fichi. Ora ci sono più di 7000 ettari dedicati alla coltivazione di fichi nello stato, in particolare lungo la linea di latitudine a 38 gradi, che si estende attraverso la California centrale e il bacino del Mediterraneo.

Ricerca continua

In Marocco, gli allevatori hanno allevato specie di fichi selvatici e domestici per migliaia di anni, contribuendo a una fiorente biodiversità e allo sviluppo di nuove varietà. Il villaggio di Jillin, in Siria, ospita una banca di geni, istituita dal Centro arabo per gli studi sulle zone aride e sulle terre aride (ASCAD). L'Università della California ha investito pesantemente in allevamento e sviluppo di fichi negli ultimi cento anni in collaborazione con coltivatori di fichi privati ​​della zona.

I Paesi in cui cresce il fico

RangoNazioneUna produzione annuale di fichi freschi in tonnellate metriche
1tacchino262.644
2Egitto203.238
3Marocco76.625
4Mi sono imbattuto75.834
5algeria72.898
6Grecia50.368
7Siria44.032
8stati Uniti43.001
9Spagna42.856
10Tunisia25.786

Raccomandato

Le città sacre dell'induismo
2019
Qual è la fonte del fiume Reno?
2019
Cos'è un clima tropicale?
2019