The Troubles Of Northern Ireland

Per trent'anni, l'Irlanda del Nord fu assalita da un'era oscura di violenza e ideologie nazionalistiche in conflitto. L'era del conflitto viene ora definita "i problemi", che ha portato alla divisione del paese lungo linee settarie e la perpetrazione della violenza.

Sfondo storico

I problemi dell'Irlanda del Nord, che sono diventati peggiori di sempre dopo il 1968, si sono sviluppati per molti anni precedenti. I sindacalisti, che erano per lo più protestanti, erano stati la forza dominante in parlamento e sostenevano di rimanere nel Regno Unito. I nazionalisti e i repubblicani d'altra parte, principalmente cattolici, volevano un'unificazione con l'Irlanda del sud per formare la Repubblica d'Irlanda. L'Irlanda del Nord fu creata negli anni '20 e gli unionisti intrapresero gli sforzi per cementare il loro dominio politico e sociale nella regione. Prima delle difficoltà, le tensioni tra le due fazioni erano state diffuse in tutta l'Irlanda del Nord. Le tensioni erano principalmente territoriali, anche se assumevano una dimensione religiosa. Nazionalisti e repubblicani erano stati sottoposti a discriminazione e oppressione sotto gli unionisti, e questo ha favorito la loro insoddisfazione.

Escalation of Tensions negli anni '60 e '70

La violenza è iniziata a Londonderry il 5 ottobre 1968, quando i nazionalisti scesero in piazza per chiedere la fine di decenni di pratiche di discriminazione e oppressione. Scoppi di disordini che si trasformarono rapidamente in sanguinosi dopo essere stati intercettati dai lealisti. Una serie di violenze e conflitti hanno scosso l'Irlanda del Nord, nonostante gli interventi dei successivi governi britannici. Nel 1969, l'Esercito Repubblicano Irlandese Provvisorio (PIRA) fu formato dall'Officina (IRA). PIRA ha perseguito aggressivamente la ricerca per l'unificazione dell'Irlanda e il successivo ritiro del Regno Unito dalla regione. PIRA era determinato a usare la violenza per raggiungere i suoi obiettivi, specialmente quando i colloqui con il Regno Unito si sono rivelati infruttuosi.

Le principali fazioni in guerra erano il PIRA e l'Irish National Liberation Army (INLA) contro le forze britanniche e i gruppi paramilitari lealisti, tra cui l'Ulster Volunteer Force e l'Ulster Defence Association. Anche i seguaci di unionisti e nazionalisti si sono fatti guerra gli uni contro gli altri, attraverso atti terroristici come bombardamenti, sparatorie, sommosse e incendi di case. Le violenze tra le fazioni in guerra sono aumentate soprattutto nel 1972, quando le forze britanniche hanno aperto il fuoco sui manifestanti in marcia in un giorno che è stato definito la "Bloody Sunday".

Vittime e divisioni

La guerra lunga decenni ha causato la morte di oltre 3.500 persone, la maggior parte dei quali civili, e circa un migliaio di persone sono state mutilate fisicamente. Durante il conflitto, l'Irlanda del Nord fu segregata lungo linee lealiste e nazionaliste. I quartieri erano divisi, principalmente con l'uso di filo spinato e muri per marcare i territori. Le forze armate dei lealisti e dei nazionalisti proteggevano le loro singole comunità. La libertà di movimento per i cittadini dell'Irlanda del Nord è stata fortemente ridotta.

La strada per la pace

Mentre infuriavano le guerre, gli inglesi tentarono di portare la pace nell'Irlanda del Nord sospendendo il Parlamento e l'attuale governo controllato dall'Unione. L'obiettivo del Regno Unito era di facilitare l'istituzione di un governo unitario che rappresentasse gli interessi sia degli unionisti sia dei nazionalisti. Gli accordi di pace iniziarono con l'accordo di Sunningdale, firmato nel 1973. Una nuova amministrazione prese possesso dell'Irlanda del Nord nel 1974, dove cattolici e protestanti condividevano i poteri esecutivi. Il governo era tuttavia indebolito dalla resistenza, dai protestanti che erano contrari alla condivisione del potere. Questi lealisti della condivisione anti-potere avrebbero in seguito innescato nuovi conflitti attraverso uno sciopero dei lavoratori e necessitavano di un governo diretto dal Regno Unito.

Il Regno Unito avrebbe cercato di porre fine ai conflitti attraverso varie iniziative di pace, ma nessuno ha avuto successo. Il sostegno all'esercito repubblicano irlandese (IRA) è aumentato durante gli scioperi della fame da parte di prigionieri repubblicani lanciati da Bobby Sands nel 1981. Gli scioperi hanno alimentato le proteste dei nazionalisti che hanno portato a guerre che continuano negli anni '80. L'IRA continuò con le sue ricerche aggressive per il ritiro britannico, la ristrutturazione in piccoli gruppi armati, che erano più difficili da penetrare. L'IRA ha orchestrato un tentativo di omicidio su Margaret Thatcher a Brighton nel 1984. La fazione ha importato armi dalla Libia e ha compiuto attacchi terroristici come bombardamenti e sparatorie.

Una nuova alba

Diversi cessate il fuoco e colloqui tra le fazioni in guerra hanno portato all'Accordo del Venerdì Santo (Belfast) nel 1998. L'accordo ha ripristinato l'autodisciplina in Irlanda del Nord. L'accordo stabiliva che lo stato costituzionale dell'Irlanda del Nord sarebbe stato determinato dalla popolazione dell'Irlanda del Nord che avrebbe acquisito la cittadinanza irlandese e britannica. L'unificazione dell'Irlanda del Nord con il Sud sarebbe stata decisa contemporaneamente attraverso referendum in entrambe le regioni. Il potere nel nuovo governo sarebbe equamente distribuito tra unionisti e nazionalisti. Il popolo dell'Irlanda del Nord ha votato per passare il referendum e un governo di coalizione è stato istituito. Diversi conflitti dopo l'accordo hanno indebolito il governo unitario. Tra il 2002 e il 2007 è stato ripristinato il governo diretto del Regno Unito.

Un'era pacifica

Nel 2007 è stato formato un governo di coalizione tra Martin Guinness del partito Sinn Fein, che era una sezione politica nell'IRA, e il reverendo Ian Paisley, leader del Partito democratico unionista (DUP). Il governo fu visto come un passo significativo per assicurare la pace in una regione che era stata divisa dalle lunghe guerre dei decennali. Le tensioni nell'Irlanda del Nord, tuttavia, non sono svanite. Cattolici e protestanti continuano ad essere divisi in modo sottile, sebbene non vi sia stata una violenta manifestazione di esistenze.

Raccomandato

Siti del patrimonio mondiale dell'Unesco in Ucraina
2019
In quale stato si trova Washington, DC In?
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera della Corea del Sud?
2019