Simon Bolivar - Persone in tutta la storia

Simón Bolívar era un leader venezuelano che ha svolto un ruolo nella creazione di paesi sudamericani dopo aver guidato la loro liberazione dal dominio coloniale spagnolo.

Carriera politica iniziale

Ufficialmente Simón José Antonio de la Santísima Trinidad de Bolívar y Palacios, e spesso indicato come El Libertador, Bolívar è nato in Venezuela nel 1783. Dopo la morte dei suoi genitori, Bolívar si è recato in Europa per proseguire gli studi. Mentre era all'estero, fu colpito da eventi politici come l'incoronazione di Napoleone in Francia.

È anche in Europa dove Bolívar ha imparato l'arte della guerra, tra gli altri studi come la politica e la filosofia. Gli sconvolgimenti in Spagna gli hanno dato l'opportunità di tornare a casa e iniziare le sue rivoluzioni. Dal 1804, le sue campagne lo avevano visto passare attraverso punti alti e bassi. Il più notevole era quando aveva un disertore tra le sue fila, Miranda, arrestato e consegnato all'esercito spagnolo.

Il 6 agosto 1813 le sue forze riconquistarono Caracas e fondarono la seconda repubblica del Venezuela. Da allora la ribellione lo costrinse a cercare rifugio a Granada e successivamente ad Haiti, dove esercitò pressioni per gli aiuti.

Nel settembre 1821 le sue campagne riprese e portarono alla creazione del Grand Colombia dopo aver sconfitto le forze spagnole ei loro alleati nella battaglia di Carabobo, l'ultima grande battaglia. Questo nuovo stato copriva un'intera area che ora è la moderna Colombia, Venezuela, Ecuador e Panama. Bolívar continuò con la sua campagna a sud tra il 1822 e il 1830.

Le lotte in Grand Colombia

Questo nuovo stato ha affrontato sfide politiche e militari. Bolívar ha dovuto affrontare ribellioni e insurrezioni a causa del suo controverso tentativo di attuare un sistema di governo centralista. Non voleva usare un sistema federale come quello degli Stati Uniti poiché pensava che fosse impossibile. Voleva che il potere fosse concentrato in un'amministrazione centrale e una presidenza a vita che gli fornisse l'opportunità di eleggere un successore.

Tuttavia, la sua presidenza avrebbe un sistema di responsabilità per tenerlo in ordine. Questa idea non era popolare e la conferenza costituzionale che aveva convocato per approvarlo fu abbandonata. Le cospirazioni contro di lui continuarono nonostante lui perdonasse loro.

Le lotte di potere furono la ragione principale del suo assassinio. Il sindacato è crollato il 20 gennaio 1830 dopo essere uscito dalla presidenza. Il suo appello affinché la nazione rimanesse unita fu ignorato e l'ex potenza coloniale della Spagna lanciò tentativi falliti di riconquistare i suoi antichi possedimenti coloniali. Dopo il 1830, questa regione ha subito conflitti e guerre civili. Bolívar morì il 17 dicembre 1830 prima che potesse viaggiare in Europa.

Credenze personali e rappresentazione degli autori

E 'stato un peccato che Bolívar non avesse avuto figli perché aveva perso la moglie Maria Teresa con la febbre gialla. Il suo soggiorno in Europa per rovesciare la tristezza di perdere sua moglie lo ha trasformato in un forte impegno.

La trasformazione era dovuta al suo incontro con l'ex tutor Simon Rodriguez. Bolívar è stato denunciato in pubblicazioni storiche da personaggi famosi come Karl Marx e Docoudray Holstein.

Molte persone lo hanno definito un vigliacco a causa del suo frequente abbandono delle sue forze militari durante le operazioni di combattimento. In particolare, la Holstein ha messo in discussione la sua preferenza per intrighi e manipolazioni rispetto all'impegno aperto con il nemico. Le sue relazioni con le donne sono state criticate perché spesso interferiva con lo sforzo militare delle sue forze. Karl Marx lo accusò di provare a mantenere la nobiltà creola da cui proveniva.

Raccomandato

Qual è la cultura della Guinea-Bissau?
2019
Credenze religiose in Indonesia
2019
Cos'è il fordismo?
2019