Shia (Shi'a) Paesi musulmani

L'Islam è una religione formata dal profeta Maometto. Dopo la sua morte nel 632 EV, l'Islam si separò in due gruppi distinti: sunnita e sciita. Questi gruppi erano in disaccordo su chi dovesse essere il successore di Maometto. Mentre i musulmani sunniti hanno scelto Abu Bakr come successore di Mohammad, lo sciita ha designato Ali Abi Talib.

Anni di conflitto tra i gruppi musulmani sunniti e sciiti. Forse il più evidente di questi conflitti fu l'uccisione dell'Imam Husayn, avvenuta nel 680 EV. Il 10 ottobre è ancora considerato un giorno di lutto per i musulmani sciiti. Tuttavia, nonostante queste differenze, oggi sia i sunniti che gli sciiti concordano su Allah come l'unico vero Dio e Muhammad come suo messaggero. Inoltre sostengono i cinque pilastri dell'Islam e credono nel Corano, il libro sacro dell'Islam. Attualmente, ci sono 1, 6 miliardi di musulmani in tutto il mondo con musulmani sciiti che rappresentano quasi il 20%. Mentre la maggior parte dei musulmani globali sono sunniti, una manciata di paesi hanno maggioranze o pluralità sciite. Questi paesi sono descritti di seguito.

Paesi sciiti

Iran - 90-95%

In Iran, i musulmani sciiti costituiscono la maggioranza, con il 92, 2% di tutta la popolazione musulmana nel paese appartenente a questa setta. Inizialmente, l'Iran era una maggioranza sunnita fino al 1500 quando Shah Ismail I conquistò l'Iran e costrinse una conversione dei musulmani sunniti all'Islam sciita con diversi sunniti assassinati nel processo. La conversione e l'uccisione di musulmani sunniti continuarono per due secoli durante i quali il numero dei musulmani sciiti aumentò immensamente. Attualmente, solo il 5% circa dei musulmani in Iran è sunnita. Altri gruppi religiosi nel paese sono cristiani, ebrei e zoroastriani. L'ateismo non è permesso in Iran, e la maggior parte deve dichiararsi membro di una delle quattro religioni del paese. La costituzione dell'Iran riconosce gli sciiti come religione ufficiale nel paese.

Azerbaijan - 65-75%

L'Azerbaijan e l'Iran furono entrambi conquistati da Shah Ismail I nello stesso periodo, dove costrinsero anche una conversione dei sunniti all'Islam sciita. L'Azerbaijan ha la seconda più alta popolazione musulmana sciita nel mondo, pari all'83, 6% della popolazione totale, mentre la setta rappresenta l'85% della popolazione musulmana nel paese. I sunniti rappresentano solo il 15% della popolazione totale del paese. La maggior parte della popolazione sciita in Azerbaigian segue l'ortodossa Ithna Ashari e la scuola ortodossa Hanafi dell'Islam sciita. L'estremismo religioso è in aumento tra i musulmani sciiti in Azerbaigian a causa della persistente povertà, corruzione e disincanto sul sostegno dell'Occidente. Alcuni membri della setta si sono uniti a gruppi terroristici in Siria.

Iraq - 65-70%

Il 63, 7% della popolazione nazionale dell'Iraq è composta da musulmani sciiti. La setta rappresenta il 63% di tutti i musulmani in Iraq. Il paese ospita alcuni dei siti di pellegrinaggio comuni sciiti e città sante tra cui Najaf, la tomba di Ali ibn Abi Talib, successore di Maometto e Karbala, la tomba di Husayn ibn Ali, nipote di Maometto. Gli sciiti continuano a combattere i musulmani sunniti nel paese a seguito dell'inversione americana dell'Iraq nel 2003. La tensione tra le sette ha portato a sfollare 2.7 milioni di persone dalle loro case.

Altri paesi con maggioranza sciita

Il Bahrain e il Libano hanno anche un notevole numero di musulmani sciiti che costituiscono la maggioranza della loro popolazione. Il 65-70% della popolazione del Bahrain si identifica con l'Islam sciita. In Libano, il 45-55% della popolazione nazionale è sciita.

Shia (Shi'a) Paesi musulmani

RangopaesePercentuale della popolazione musulmana che è sciita (%)
1Mi sono imbattuto90-95
2Azerbaijan65-75
3Bahrain65-70
4Iraq65-70
5Libano45-55
6yemen35-40
7Kuwait20-25
8Siria15-20

Raccomandato

Siti del patrimonio mondiale dell'Unesco in Ucraina
2019
In quale stato si trova Washington, DC In?
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera della Corea del Sud?
2019