Quali sono le città principali in Montenegro?

Situata alla confluenza dei fiumi Ribnica e Morača, Podgorica è la capitale e la città più grande del Montenegro. Situato nell'Europa meridionale, il Montenegro confina con Serbia, Albania, Bosnia ed Erzegovina e Croazia. La popolazione del paese è stimata in 621.000 abitanti, con una densità abitativa di 45 persone per chilometro quadrato. Ecco le più grandi città del Montenegro.

Le quattro più grandi città in Montenegro

Podgorica - 136.473

La città di Podgorica è abitata da 136.473 abitanti, ovvero circa il 30% della popolazione del paese. La storia della città è iniziata con l'insediamento delle tribù illiriche. Successivamente i Romani conquistarono il territorio e lo chiamarono Prevalis, con la capitale Dioclea (Duklja). I Romani promossero il commercio e la crescita economica e costruirono infrastrutture. L'antica città di Dioclea fu distrutta nel V secolo, dopo la caduta dell'Impero Romano e le guerre che ne seguirono tra le tribù slave invasore e gli abitanti del luogo. Un nuovo insediamento emerse nell'XI secolo, chiamato Ribnica e ribattezzato Podgorica. La città è cresciuta fino a diventare un importante centro commerciale, culturale e religioso. La città moderna fu conquistata dai Turchi e dagli Austriaci, e fu ribattezzata Titograd in un Montenegro indipendente nel 1946. La città contemporanea di Podgorica ha visto un'ondata di moderni edifici in vetro e acciaio. Le più grandi nazionalità sono i montenegrini, i serbi, gli albanesi, i musulmani e i bosniaci, mentre la lingua più popolare è il serbo, seguito dal montenegrino. La città si trova vicino al mare Adriatico e al lago di Scutari, ed è fiancheggiata da montagne. Una delle maggiori sfide per la città è costituita dagli insediamenti urbani, costituiti da abitazioni private di pochi piani, che forniscono un'indennità inadeguata per marciapiedi e strade.

Nikšić - 58.212

Nikšić è la seconda città del Montenegro con una popolazione di 58.212 abitanti. La città è situata nella regione occidentale del paese, nel campo di Niksic. La storia della città risale al 4 ° secolo quando era conosciuta come Onogost. Nel corso del tempo, la città è stata occupata dai Romani, dagli slavi, dai serbi, dai bosniaci e dall'impero ottomano. Nikšić è in gran parte una città industriale, con industrie che vanno dall'acciaio, alla bauxite, alla lavorazione del legno e alla produzione di elettricità. La città produce anche la famosa birra Niksicko. La città si trova adiacente a tre laghi, ovvero Liverovici, Krupac e Slano. Le attrazioni della città includono il Monastero di Ostrog, la Chiesa di Saborna, il Centro Culturale, il Palazzo di Re Nicola e i resti della città vecchia. Uno dei maggiori problemi in città è stata la sua espansione sotto forma di insediamenti informali non ben pianificati.

Pljevlja - 21.377

Situata nella regione settentrionale del paese, Pljevlja è abitata da 21.377 abitanti. L'antica città di Pljevlja era abitata da tribù illiriche seguite dai romani. I romani e i successivi slavi stabilirono la città come centro economico, amministrativo e culturale. La città fu poi conquistata dagli imperi ottomano e austro-ungarico e fu integrata in Montenegro dopo la seconda guerra balcanica. La storia della città è testimoniata attraverso le antiche rovine conservate nei giorni nostri. Pjevlja è una città industriale, con industrie nel settore termico, estrazione del carbone, agricoltura e legname. Le industrie della città hanno contribuito all'inquinamento atmosferico e ad altri problemi ambientali. Le attrazioni della città includono il Monastero della Santissima Trinità, la Moschea Hussein Pasha, il Municipium S, la Chiesa di Sant'Elia e il Museo del Patrimonio. Le più grandi etnie sono i serbi (57%) ei montenegrini (24%).

Bijelo Polje - 15.883

La città di Bijelo Polje ospita 15.883 abitanti, molti dei quali sono serbi, bosniaci, musulmani e montenegrini. Sotto l'impero ottomano, la città fu chiamata Akova fino alla sua liberazione nelle guerre balcaniche. Nei giorni moderni, Bijelo Polje è il centro economico, culturale, amministrativo ed educativo della regione settentrionale del paese. La città è sede del fiume Lim, nonché numerose campane della chiesa e minareti della moschea.

Altre città in Montenegro

Il resto delle città del paese e le loro rispettive popolazioni sono: Cetinje (15.137); Bar (13.719); Herceg Novi (12.739); Berane (11.776); Budva (10.918) e Ulcinj (10.828). Le città del Montenegro attestano la ricca storia del paese per secoli e sono destinazioni turistiche popolari in Europa,

.

Quali sono le città più grandi in Montenegro?

RangoCittàPopolazione
1Podgorica136.473
2Nikšić58.212
3Pljevlja21.377
4Bijelo Polje15.883
5Cetinje15.137
6Bar13.719
7Herceg Novi12.739
8Berane11.776
9Budva10.918
10Ulcinj10.828

Raccomandato

I 10 animali più dormienti del mondo
2019
Acquari più antichi negli Stati Uniti
2019
Chi ha scritto lo Star Spangled Banner?
2019