Principali religioni praticate in Repubblica Ceca

La Repubblica Ceca ha alcuni dei più alti numeri di atei, agnostici e persone con indifferenza religiosa di qualsiasi nazione nel mondo. Prima della seconda metà del XX secolo, il cristianesimo, in particolare la Chiesa cattolica romana, dominava il paese. Da allora, le affiliazioni religiose statali sono diminuite. Oggi, molte persone nella Repubblica Ceca non si identificano con nessuna religione. La ricerca indica che entro il 2050 la religione nella Repubblica Ceca potrebbe estinguersi a causa della crescente indifferenza del paese nei confronti della religione. Ecco uno sguardo dei più grandi gruppi religiosi (o in questo caso irreligiosi) nel paese.

Ateismo e agnosticismo

Circa il 34, 5% dei residenti della Repubblica ceca non rivendica religione e un ulteriore 44, 7% non è dichiarato. Un sondaggio del barometro dell'euro del 2012 sulla religiosità ha indicato che il 37% della popolazione era agnostico o non credente. Questo conteggio è il più alto nell'Unione europea. Gli atei risalgono al XX secolo sotto la monarchia degli Asburgo. Più di 100 anni fa, il papa cattolico ha respinto le richieste ceche di consegnare la messa nella lingua ceca nativa e non in quella latina. Questo rifiuto di adorare nella loro lingua portò a un massiccio impeto di atei. Quando la Chiesa cattolica perse il potere e l'influenza, il dominio comunista rafforzò l'opposizione contro la chiesa.

Cristianesimo cattolico romano

Il cattolicesimo romano era una volta la religione principale del paese. La storia della religione risale al XVIII e al XIX secolo quando i locali furono costretti a convertirsi alla fede sotto il dominio degli Asburgo. Prima del XIX secolo, il 96% della popolazione praticava ancora il cattolicesimo romano. Dopo la prima guerra mondiale un declino degli aderenti alla fede si intensificò nell'era dell'unificazione cecoslovacca sotto un regime comunista quando la proprietà della chiesa fu confiscata. In seguito, la fede aveva ancora molti seguaci, ma la prima metà del 22 ° secolo potrebbe vedere l'estinzione della religione nel paese.

Chiesa cristiana evangelica dei fratelli cechi

Il protestantesimo era la religione principale della Repubblica Ceca fino alla conversione forzata sotto il dominio della monarchia asburgica. Dopo il regime comunista, il numero di chiese e credenti evangelici era ancora minimo. Nel 1918 il paese ottenne l'indipendenza dal dominio asburgico e ci fu un massiccio cambiamento religioso. Da allora, i cecoslovacchi protestanti sono diventati quasi estinti, poiché la maggior parte delle persone costrette al cattolicesimo romano ha lasciato la chiesa e non ha affiliato alcuna religione. Oggi, le chiese evangeliche hanno una popolazione di circa meno dell'1% (51.916).

La chiesa cristiana ussita cecoslovacca

Alcuni del movimento originale hussita sopravvissero nel XX secolo e oltre. Anche se alcuni degli ex-cattolici si unirono alla nuova denominazione liberale, la maggioranza divenne semplicemente non affiliata. Tuttavia, la religione fu introdotta nella Repubblica nel XV secolo sotto le opere di pionieri riformatori che volevano rivitalizzare la religione. I membri volevano "correggere" i fallimenti della Chiesa cattolica, ma il fallimento di avere una chiesa ancestrale come i cattolici hanno ridotto l'attaccamento al movimento verso il popolo. C'erano anche convertiti da giudaismo e chiese ortodosse che rendevano la religione più importante nel paese che in qualsiasi altra nazione europea. Oggi la fede ha meno dell'1% (39.276).

buddisti

Meno dell'1% (6.817) della popolazione sono buddisti registrati. La minoranza etnica vietnamita costituisce la maggior parte della comunità buddista nel paese, con la maggioranza di loro che vive a Praga e Cheb. Ci sono anche buddisti coreani a Praga e Brno. L'etnico buddista ceco segue il buddismo tibetano e si soffermano soprattutto a Nyingma e Kagy.

I musulmani

Il seguito islamico nella Repubblica Ceca è inferiore a quello di qualsiasi altra nazione dell'Unione Europea. La popolazione immigrata è piccola e i musulmani rappresentano solo meno dell'1% (~ 4.000) della popolazione totale.

Persone non dichiarate e non affiliate

Censimenti presi nel paese indicano che più della metà della popolazione della Repubblica ceca non ha credenze religiose. Dopo anni di cattolicesimo forzato, il popolo ceco ha deciso che la religione non è più importante. Il dominio comunista ha facilitato la credenza dopo aver indicato la gente sui fallimenti della Chiesa cattolica. L'era comunista liberò il popolo dalla presa della chiesa e oggi la maggioranza dei cittadini non desidera identificarsi con nessuna religione. Preferiscono rimanere distaccati dal cristianesimo, dall'islamismo, dal buddismo o da qualsiasi altra religione.

Futuro della religione nella Repubblica ceca

La Repubblica Ceca ha una ricca storia religiosa tradizionale, ma la cittadinanza generale non sembra molto interessata a nessuna forma di religione organizzata nel XXI secolo. Il paese è il paese più laico al mondo con censimenti e recensioni e sondaggi sociologici che indicano che la maggior parte della gente non ha affiliazioni religiose. Le ricerche dimostrano che maggiore è l'istruzione tra la gente e meno sono inclini alla religione. C'è un'apparente mancanza di interesse per il cristianesimo a causa della crescente popolarità della religione invisibile o alternativa, una credenza nella magia. Inoltre, l'eredità riveduta del nazionalismo nazionale ha contribuito a ridurre le affiliazioni religiose. Il cattolicesimo ha sostituito la "vera" religione del protestantesimo ed è quindi visto come un'importazione austriaca. Anche così, la Costituzione rispetta e protegge i gruppi religiosi nel paese.

Religione in Repubblica Ceca

RangoreligionePopolazione che aderisce (%)
1Non dichiarato44.7
2Nessuna religione34.5
3Chiesa cattolica10.5
4I credenti che non si identificano con nessuna religione6.8
5Altre chiese cristiane1.1
6protestantesimo1.0
7Altro0.7

Raccomandato

Che tipo di governo hanno gli Emirati Arabi Uniti?
2019
The Worst Decades for Crime
2019
La gente del Liechtenstein
2019