Paesi in cui le donne sono più propense a lavorare nelle fattorie

L'agricoltura è il settore più importante di molte economie in tutto il mondo. L'agricoltura non solo supporta il paniere alimentare dei paesi, ma contribuisce anche al reddito e all'occupazione in questi paesi. L'80% della maggior parte dei paesi in via di sviluppo dipende dall'agricoltura come fonte primaria di occupazione per la manodopera qualificata e non qualificata. Gli agricoltori su piccola scala dipendono dal lavoro familiare come fattore principale di produzione. La maggior parte delle fattorie a conduzione familiare sono gestite da donne in quanto le controparti maschili cercano lavoro in industrie e altre aziende agricole commerciali. Le donne svolgono un ruolo importante in agricoltura con l'80% dei produttori agricoli e il 70% dei lavoratori agricoli sono donne secondo una relazione dell'Organizzazione per l'alimentazione e l'agricoltura (FAO). Anche se le donne dominano la forza lavoro agricola, la maggior parte delle fattorie è di proprietà degli uomini. Alcuni dei paesi in cui le donne hanno maggiori probabilità di lavorare nelle fattorie sono discussi di seguito.

Pakistan

Il Pakistan è un paese diverso per tradizione, abitudine, cultura e pratica in tutte le sue province. Le donne in Pakistan costituiscono il 50% della popolazione totale. Tuttavia, la maggior parte delle donne non partecipa alla maggior parte delle attività economiche. La partecipazione delle donne all'agricoltura è diffusa in tutte le principali attività agricole in quanto il 74% delle donne occupate lavora in agricoltura. Il loro coinvolgimento nell'agricoltura dipende dal tipo di coltura, dal tipo di attività, dall'area geografica della fattoria e dall'attività socioeconomica della famiglia. La maggior parte delle donne lavora nelle piantagioni di cotone in tutto il Pakistan, dove sono principalmente coinvolte nella diserbo e nella raccolta del cotone.

Tanzania

Il settore agricolo della Tanzania è considerato lavoro femminile perché la maggior parte dei lavoratori agricoli sono donne. Il 70% delle donne impiegate lavora nel settore agricolo in Tanzania mentre la maggior parte delle aziende agricole a conduzione familiare sono gestite anche da donne. È importante notare che la maggior parte di queste donne che lavorano in agricoltura sono principalmente nelle zone rurali. Le donne che lavorano in agricoltura in Tanzania continuano ad affrontare sfide legate alla mancanza di macchinari, a input inadeguati e all'uso continuo delle tecnologie agricole tradizionali. Disuguaglianze di genere, norme e valori in Tanzania hanno significativamente influenzato la produzione di donne che lavorano in agricoltura.

Gambia

Il settore agricolo è fondamentale per l'economia del Gambia e rappresenta il 32% del PIL del paese. L'80% della popolazione è occupata in agricoltura mentre il 38% delle donne impiegate lavora in agricoltura. La maggior parte delle donne offre lavoro manuale, specialmente nel campo di riso. Gli uomini raramente assistono le donne nel loro lavoro all'interno del campo di riso a causa delle radicate regole culturali sul ruolo delle donne nella fattoria. L'agricoltura femminile è caratterizzata da tecniche agricole inadeguate e mancanza di macchinari adeguati.

Sri Lanka

La bassa produttività e il reddito hanno portato la maggior parte delle donne ad abbandonare il lavoro agricolo familiare non retribuito a cercare lavoro in grandi aziende agricole e industrie. Le donne svolgono un ruolo importante in agricoltura con il 34% delle donne occupate nel settore agricolo. Il basso livello di occupazione tra le donne è dovuto alle leggi, alle norme e alle tradizioni consuetudinarie esistenti che sono di parte.

Ruoli importanti delle femmine in agricoltura

Le donne svolgono il ruolo fondamentale in agricoltura in tutto il mondo. La maggior parte delle aziende familiari sono gestite da donne mentre gli uomini lavorano nelle industrie e in altri settori dell'economia. Alcune delle sfide affrontate dalle donne che lavorano nell'agricoltura sono le leggi, le tradizioni e le disuguaglianze di genere sfavorevoli. La maggior parte del lavoro manuale in fattoria viene svolto dalle donne mentre le macchine sono gestite da uomini.

Paesi in cui le donne sono più propense a lavorare nelle fattorie

RangoNazione% di donne occupate che lavorano in agricoltura
1Pakistan74%
2Tanzania70%
3Gambia38%
4Sri Lanka34%
5tacchino32%
6Romania26%
7Mi sono imbattuto22%
8Macedonia18%
9Paraguay17%
10Ucraina13%

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019