Paesi che sottostanno alle morti

La Divisione Popolazione delle Nazioni Unite fu istituita nel 1946 e fu incaricata di servire come Segreteria della Commissione della popolazione in quel momento. Con il passare degli anni, i ruoli della Divisione si sono ampliati fino ad includere aspetti come il mantenimento del dialogo tra paesi per lo sviluppo e la popolazione. Altri ruoli includono l'elaborazione di dati demografici e stime per tutti i paesi, l'organizzazione di conferenze ONU sulla popolazione e altri ruoli. La Divisione lavora a stretto contatto con il Dipartimento per gli affari economici e sociali (DESA) per raggiungere questi obiettivi. In definitiva, la divisione è un leader globale nella ricerca, nell'analisi e nella presentazione dei dati relativi ai dati demografici.

Divulgazione di statistiche sulla morte

I dati mostrano che il paese che rivela la percentuale minima del numero totale di decessi è il Niger, con il paese che rivela solo il 3%. Lo Yemen è al secondo posto, con il paese che rivela solo il 16% mentre la Bolivia è al terzo posto con una divulgazione del 31% dei decessi totali. Guernsey e Jersey sono al quarto posto mentre il Kenya chiude i primi cinque con una divulgazione del 42%. Il Nicaragua e Aruba sono il nono e il decimo con rispettivamente il 68% e il 69%.

Le ragioni della mancata divulgazione sono ampie e varie poiché la morte proviene da un numero di luoghi come gli incidenti stradali. Guardando uno dei paesi nell'elenco, il Kenya, l'Organizzazione Mondiale della Sanità ha recentemente riferito che il paese non riporta tutte le sue morti derivanti da incidenti stradali. Secondo il rapporto, il numero di morti riportati nel 2018 era solo un quarto del totale dei decessi. Tuttavia, la confusione deriva dalla definizione utilizzata per identificare le morti sulla strada, cioè le morti che accadono sulla scena dell'incidente. In realtà, ci sono molte più morti che accadono dopo l'incidente negli ospedali. Le morti avvenute dopo l'incidente stradale non sono state segnalate a causa della definizione ristretta in uso.

Un'altra possibile ragione della sottostima delle morti in questi paesi è la mancanza di sistemi ben sviluppati per denunciare queste morti. Ad esempio, esaminando il caso del Kenya in alto, nel paese mancano sistemi di dati solidi e affidabili. In alcuni casi, le morti che si verificano nel paese non vengono segnalate alle autorità competenti per la tenuta dei registri e la segnalazione. Osservare la grave sottostima delle morti che avvengono da incidenti stradali è un indicatore valido perché il rischio di morti per strada è estremamente alto nelle nazioni sottosviluppate. Tutti questi paesi nell'elenco non sono completamente sviluppati e sono quindi aree ad alto rischio. In confronto, l'Europa, che ha molti paesi sviluppati e sistemi sviluppati, non ha un alto rischio di incidenti stradali.

Effetti delle morti subnormali all'ONU

Come affermato in precedenza, la Divisione Popolazione delle Nazioni Unite utilizza i dati sulla mortalità per elaborare analisi. I dati analizzati vengono poi distribuiti a diversi consumatori e paesi al fine di elaborare strategie che funzioneranno in paesi diversi e identificare i paesi più bisognosi. Se i dati sono errati, è più probabile che i paesi bisognosi vengano ignorati o non ricevano aiuti sufficienti.

Mancato divulgazione delle statistiche di morte nazionali alla Divisione Popolazione delle Nazioni Unite

RangoPaesi di esempioPercentuale stimata di decessi segnalati alla Divisione Popolazione delle Nazioni Unite
1Niger3%
2yemen16%
3Bolivia31%
4Guernsey e Jersey36%
5Kenia42%
6Botswana43%
7Repubblica Dominicana54%
8Perù59%
9Nicaragua68%
10aruba69%

Raccomandato

Le città sacre dell'induismo
2019
Qual è la fonte del fiume Reno?
2019
Cos'è un clima tropicale?
2019