Mammiferi nativi minacciati della Nuova Zelanda

La Nuova Zelanda è un paese insulare situato nell'Oceano Pacifico meridionale, a sud-est dell'Australia. Copre un'area di 103.483 miglia quadrate ed è diviso tra 2 isole principali e diverse isole minori. Questa zona è coperta da spiagge, montagne, valli e laghi. Le sue variazioni geografiche e il relativo isolamento hanno aiutato la Nuova Zelanda a formare una flora e una fauna uniche. Le modifiche al suo ambiente, tuttavia, hanno portato a una significativa perdita di specie. Questo articolo dà un'occhiata ad alcuni dei mammiferi minacciati originari della Nuova Zelanda.

Mammiferi natali minacciati della Nuova Zelanda

Pipistrello a coda corta della Nuova Zelanda

Il grande pipistrello dalla coda corta della Nuova Zelanda è elencato come in pericolo critico. Poiché non è stato visto dal 1967, è possibile che questa specie sia già estinta. Questo pipistrello è endemico in Nuova Zelanda e si ritiene che popoli le foreste di vecchia crescita. Ha un'apertura alare di 11, 8 pollici ed è lunga circa 3, 5 pollici. Nel 1963, il ratto di Kiore, una specie invasiva, fu introdotto nelle isole, causando un declino dannoso delle dimensioni della popolazione del grande pipistrello a coda corta e di altri animali. A quel tempo, uno sforzo di conservazione era in corso per vari animali, sfortunatamente, il grande pipistrello dalla coda corta della Nuova Zelanda non era riconosciuto come una specie distinta e non era incluso in questi sforzi. Recentemente, la IUCN ha ricevuto notizie non confermate di pipistrelli sulle isole di Big South Cape e Putauhina. Alcune organizzazioni hanno in programma di ispezionare l'area per determinare se si tratta di questa specie di pipistrello.

Delfino di Maui

Il delfino di Maui è considerato la specie di delfino più piccola e rara al mondo. È una sottospecie del delfino di Hector. Le femmine sono più grandi dei maschi e possono crescere fino a circa 5, 5 piedi di lunghezza. È di colore grigio, nero e bianco e ha una pinna dorsale rotonda. Questa specie vive solo nella costa occidentale dell'Isola del Nord della Nuova Zelanda ed è considerata endemica. Il delfino di Maui è elencato come in pericolo critico e non ha beneficiato di alcuno sforzo di conservazione locale. In effetti, il governo della Nuova Zelanda ha messo in dubbio le dimensioni della popolazione e l'habitat come riportato dalla Commissione baleniera internazionale. Nel 2014, il governo ha rimosso lo stato protetto di 1.158 miglia quadrate del santuario marino dell'isola del nord della costa occidentale (il suo habitat principale) per iniziare la perforazione del petrolio. Le stime suggeriscono che solo 43 a 47 individui sono attualmente vivi. Di questi, solo 10 sono femmine mature.

Il delfino di Hector

Il delfino di Hector, come il delfino di Maui, è endemico in Nuova Zelanda e può essere trovato al largo delle coste di South Island. Cresce in media 4, 5 piedi di lunghezza e pesa tra 88 e 132 sterline. Questo delfino è elencato nella Lista Rossa IUCN a rischio di estinzione dal 2000 a causa di un calo costante di oltre il 50% della sua popolazione su 3 generazioni. La sua popolazione attuale è stimata in poco più di 7.000, anche se alcuni studi recenti suggeriscono che è aumentato a 12.000 nell'ultimo anno. Questa specie di delfino è direttamente minacciata dall'uso di reti da posta da parte dell'industria della pesca, che intrappola i delfini sott'acqua e impedisce loro di affiorare per aria.

Questo è solo un esempio di alcune delle specie di mammiferi nativi minacciati e in via di estinzione della Nuova Zelanda. Il grafico pubblicato qui sotto ha un elenco più completo che include varie balene e pipistrelli e un leone marino.

Minacce ambientali

Poiché la Nuova Zelanda era un tempo un ecosistema isolato, i suoi habitat e la sua fauna selvatica sono particolarmente sensibili ai cambiamenti. Gli esploratori europei portarono specie invasive su queste isole che rapidamente presero il controllo della competizione, riducendo la popolazione di piante e animali nativi. Inoltre, l'industrializzazione e la popolazione in rapida crescita hanno contribuito alla necessità di maggiori risorse naturali e aree urbane più vaste. La registrazione, l'agricoltura, la pesca e lo sviluppo hanno provocato una diffusa deforestazione, distruzione e frammentazione degli habitat, inquinamento dell'aria e dell'acqua e popolazioni di specie squilibrate. Per combattere questo, il governo ha protetto in vari gradi circa il 30% dell'area del paese. Sfortunatamente, come visto con il delfino Maui, questa protezione può essere revocata in qualsiasi momento per ottenere un guadagno economico.

Mammiferi nativi minacciati della Nuova ZelandaNome scientifico
Pipistrello a coda corta della Nuova Zelanda

Mystacina robusta
Delfino di MauiCephalorhynchus hectori maui
Il delfino di HectorCethalorhynchus hectori
New Zealand (Hooker's) Sea LionPhocarctos hookeri
Pipistrello a coda corta della Nuova Zelanda

Mystacina tuberculata

Pipistrello dalla coda lunga della Nuova Zelanda

Chalinolobus tuberculatus
Balena franca australeEubalaena australis

MegatteraMegaptera novaeangliae
CapodoglioPhyseter macrocephalus
Sei Whale

Balaenoptera boreale
Balenottera comune

Balaenoptera physalus
Balena Blu

Baloenoptera musculus

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019