La Marina degli Stati Uniti (USN)

Storia della US Navy

La Marina degli Stati Uniti, una branca delle forze armate statunitensi, è responsabile per il combattimento in mare, nell'oceano o in altri corpi idrici che potrebbero fungere da via d'ingresso per le compagnie nemiche o nemiche. L'idea alla base di una forza navale derivava dalla lunga tradizione delle professioni marittime, inclusi marinai e costruttori navali che si impadronivano durante il periodo coloniale. I rappresentanti delle 13 colonie originarie iniziarono a discutere sulla necessità di una Marina permanente al Secondo Congresso Continentale nel 1775. I due lati dell'argomentazione erano che la Marina avrebbe protetto le coste e quello sfidando la Marina britannica (allora la più grande del mondo) sarebbe sciocco Mentre era ancora in discussione, George Washington stava già comprando delle navi (alcune con i suoi soldi personali!) E lanciò il primo nel settembre del 1775, un mese prima dell'istituzione ufficiale della US Continental Navy. La marina continentale fu sciolta dopo la guerra rivoluzionaria. Fu solo nel 1794 che fu firmato il Naval Act, che stabilì una flotta permanente, che gli Stati Uniti avrebbero avuto un'altra forza navale. Le prime navi da guerra della Marina degli Stati Uniti furono lanciate nel 1797 per proteggere le navi mercantili dalle avances dei pirati barbareschi.

Notevoli battaglie

La US Navy è stata determinante nel vincere diverse guerre. Durante la guerra del 1812, le forze navali tenevano le navi britanniche al largo del lago Champlain e del lago Erie, mantenendo così il territorio governato dagli Stati Uniti. Ancora una volta durante la guerra messicana-americana le forze navali giocarono un ruolo critico. Hanno bloccato tutti i porti messicani, catturato e bruciato le navi messicane, e hanno preso il controllo delle principali città della penisola della Baja California.

La guerra civile americana vide due navi di ferro, la USS Monitor e la CSS Virginia, combattersi l'una contro l'altra per la prima volta. Dopo la Guerra Civile, la Marina statunitense non sarebbe stata di grande importanza fino al 20 gennaio del regno dell'industria siderurgica, che ha rapidamente ampliato e migliorato le flotte americane. Queste flotte furono successivamente utilizzate durante la prima guerra mondiale quando combatterono contro sottomarini.

Più tardi, durante la seconda guerra mondiale, la Marina fu piuttosto potente. Le forze giapponesi hanno cercato di neutralizzare questo potere attaccando Pearl Harbor il 7 dicembre 1941. Ma questo non ha fermato la Marina, che ha continuato a combattere in altre 6 battaglie. Alla fine della guerra, la flotta era stata estesa a centinaia di navi e 18 portaerei, tra le altre aggiunte. Questi progressi furono continuati durante tutta la Guerra Fredda con l'Unione Sovietica.

La Marina degli Stati Uniti ha partecipato a tutte le principali guerre, battaglie e operazioni dalla Guerra del Vietnam e, più recentemente, all'operazione Iraqi Freedom come parte della "Guerra al terrore" guidata dagli Stati Uniti. Oggi, è ampiamente coinvolto in missioni per sostenere gli interessi degli Stati Uniti.

Ruolo nella difesa nazionale degli Stati Uniti

La US Navy è la più grande e più avanzata flotta navale al mondo. Ci sono attualmente 328.194 membri in servizio attivo e 101.199 in riserve navali. È proprietario di dieci portaerei, altre due nelle Riserve e altre tre in costruzione. Inoltre, la Marina ha 272 vascelli da combattimento dispiegabili e oltre 3.500 velivoli. Questo ramo lavora in stretta collaborazione con il Corpo dei Marine degli Stati Uniti e la Guardia Costiera degli Stati Uniti. Dal momento che la Marina e i Marines sono entrambi concentrati sulle operazioni marittime, entrambi rientrano nel Dipartimento della Marina. Gli ufficiali ei marinai della Marina degli Stati Uniti forniscono supporto medico e religioso al Corpo dei Marines. La US Coast Guard è un'agenzia di pace e lavora sotto il Dipartimento della Sicurezza Nazionale. I membri della Guardia costiera degli Stati Uniti lavorano a bordo di navi della Marina come distaccamenti per l'applicazione della legge.

Principali basi navali

Alcune delle principali basi navali negli Stati Uniti orientali si trovano a: Norfolk, Virginia (la flotta atlantica); Annapolis, Maryland (US Naval Academy); e Groton, Connecticut (Naval Submarine Base New London). Si trovano anche negli Stati Uniti occidentali e nelle Hawaii e comprendono Puget Sound, Washington; Base navale di San Diego, California; e Pearl Harbor, Hawaii. Ci sono anche basi oltremare che includono: Attività della flotta statunitense Yokosuka in Giappone, Guantanamo Bay a Cuba e l'attività di supporto navale in Bahrain.

Personaggio famoso

Il famoso personale della Marina comprende Bob Feller, lanciatore di baseball degli Indiani di Cleveland; Bill Cosby, comico e attore; Sean Connery, attore; John Coltrane, suonatore di sax jazz; e John F. Kennedy, ex presidente degli Stati Uniti.

La Marina degli Stati Uniti (USN)

Marina americana

I fatti

Attuale forza della flotta

328.000 di servizio attivo; 102.000 riservisti; 430 navi; 3.700 aerei

Quartier generale

Pentagono, Arlington, Virginia, Stati Uniti d'America

Ruolo

Guerra navale e aerea

Fondazione

13 ottobre 1775

Organo direttivo

Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti

Raccomandato

L'hotspot della biodiversità di Wallacea
2019
Quanti tipi di pianure ci sono nella geografia?
2019
Qual è l'Iditarod?
2019