I più grandi gruppi etnici in Estonia

La stragrande maggioranza dei residenti dell'Estonia è etnicamente estone o russa. La presenza dell'Unione Sovietica e l'annessione del paese hanno contribuito alla presenza del gruppo etnico russo nel paese. Prima della prima guerra mondiale la popolazione dell'Estonia era relativamente omogenea. Russi, tedeschi, ebrei, polacchi, finlandesi e altre nazionalità costituivano circa il 12% della popolazione del paese. Dopo l'era della guerra politica, il numero di estoni etnici aumentò e quello degli immigranti di guerra si ridusse. Anche così, la popolazione del paese è bassa, ma studi recenti rivelano che il tasso di immigrazione sta lentamente superando l'emigrazione, e quindi nel paese aumenterà.

estoni

Il gruppo etnico estone è predominante in tutte le contee del paese, con le contee di Hiuu e Saare che hanno più del 95% della popolazione composta dagli estoni. Nel 1934, prima dell'Unione Sovietica, la comunità estone era circa l'80%, ma nel 1989 la popolazione era scesa al 61, 2%. Questa riduzione è stata causata dal governo sovietico che cercava di "russizzare" l'Estonia. L'era dell'epurazione ha portato a più di 60.000 estoni etnici uccisi o deportati. Dopo l'indipendenza dell'Estonia nel 1991, la catastrofe nazionale si è conclusa e la popolazione degli estoni etnici è aumentata. Oggi, gli estoni sono 905.805, circa il 68% della popolazione.

russi

Durante il dominio sovietico, molti russi etnici ricevettero incentivi per migrare in stati non russi come l'Estonia. Di conseguenza, la popolazione russa nel paese è aumentata fino a formare il più grande gruppo minoritario. Dopo che l'Estonia ottenne l'indipendenza nel 1991, l'immigrazione cessò e un gran numero di russi lasciò il paese. Oggi i russi sono circa 330.263 e continuano a essere le minoranze più significative. La presenza del russo è stata abbastanza influente che fino ad oggi, l'insegnamento della lingua russa è insegnato nelle scuole pubbliche e private. Oggi l'integrazione del russo con gli estoni ha portato a circa il 19% degli estoni che frequentano le scuole russe. Ci sono anche giornali russi, stazioni radio, programmi televisivi russi e, in generale, molte persone conoscono il russo.

ucraini

Gli ucraini sono il terzo gruppo etnico in Estonia con una popolazione di circa 23.256 abitanti, pari all'1, 7% della popolazione totale. La storia degli ucraini in Estonia risale al dominio dell'Unione Sovietica in Estonia, all'annessione e alla prima guerra mondiale. L'immigrazione degli ucraini nel governo sovietico ha largamente contribuito alla loro presenza nel paese. La maggior parte degli ucraini occupa le città di Tallinn, Parnu, Maardu e Tartu. Gli ucraini vivono anche nella regione nord-orientale del paese a causa degli specialisti dell'industria chimica e dei minatori di carbone inviati dall'Unione Sovietica. Oggi ci sono istituzioni di apprendimento ucraine, partiti politici e masse religiose in Ucraina.

bielorussi

L'Estonia ha legami relativamente stretti con la Bielorussia. Di conseguenza, circa 12.171 bielorussi vivono in Estonia. Lo stato dell'Estonia promuove le aspirazioni culturali dell'identificazione culturale della vita bielorussa nel paese e facilita lo sviluppo della comunità bielorussa. Infatti, nel 2001, le associazioni culturali dei bielorussi si unirono per formare l'Associazione estone dei bielorussi.

finlandese

L'Estonia è più strettamente collegata ai paesi nordici più di altri paesi dell'Europa occidentale. Dopo l'indipendenza, l'Estonia ha stretti legami con la Finlandia. Nel 1999, il ministro degli Esteri dichiarò l'Estonia come un paese nordico, e il presidente nel 2006 confermò la dichiarazione. Di conseguenza, i tre quarti degli investimenti esterni nel paese provengono da paesi nordici. In cambio, l'Estonia invia il 42% di tutte le sue esportazioni verso la Svezia e la Finlandia. L'unità delle due nazioni ha facilitato la crescita della comunità finlandese in Estonia a circa 7.659, rendendoli una delle più grandi minoranze del paese.

tedeschi

La presenza dei tedeschi in Estonia risale agli anni '70, e anche prima molti di loro vennero dopo la prima guerra mondiale. In quell'epoca l'esercito imperiale tedesco occupava le isole di Saaremaa, Hiiumaa e Muhu. I tedeschi cacciarono i russi dall'Estonia ma, dopo la rivoluzione tedesca del 1918, i russi presero il controllo dell'Estonia quando i tedeschi se ne andarono. Tuttavia, Hitler nel 1939 distrusse le comunità baltiche tedesche riducendo la popolazione di tedeschi in Estonia. Oggi i tedeschi sono circa 1.913 nel paese, uno dei più piccoli gruppi minoritari. La piccola popolazione di tedeschi nel paese si è pienamente assimilata nella cultura estone. Gli estoni etnici e i tedeschi hanno imparato a convivere e ad assimilare la cultura degli altri, e nel paese esistono piccole tracce della lingua tedesca.

Altre minoranze in Estonia

I gruppi di minoranza etnica dell'Estonia entrarono nel paese prevalentemente durante il dominio dell'Unione Sovietica. Tra questi ci sono i tartari che contano 1, 981, lettoni (2.198), ebrei (2.023), lituani (1.882) e polacchi (1.747). La maggior parte di loro sono immigrati dai loro paesi d'origine. Nonostante gli anni dell'era della guerra politica nel 20 ° secolo, l'estone è un paese multietnico. La costituzione protegge tutti i gruppi etnici nel paese. C'è tolleranza etnica tra la gente e la maggioranza dei cittadini si integra con i nativi riconoscendo le somiglianze tra i loro singoli paesi. Nonostante le misure per unificare il paese, manca di regole sull'immigrazione che contribuiscono alla piccola popolazione. Di conseguenza, l'Estonia registra una delle popolazioni più basse del mondo con circa 1, 3 milioni di cittadini.

I più grandi gruppi etnici in Estonia

RangoOrigine etnicaNumero che vive in Estonia, 2016
1estone905.805
2russo330.263
3ucraino23.256
4bielorusso12.171
5finlandese7659
6tartari1.981
7lettoni2.198
8ebraico2.023
9Tedesco

1.913

10

11

lituano

polacco

1.882

1.747

Raccomandato

Dov'è il Far West?
2019
La Corea del Nord è alle Olimpiadi?
2019
Cos'è WikiLeaks? È un'operazione criminale?
2019