I più grandi gruppi etnici di Gibuti

Gibuti è un paese del continente africano, situato nel Corno d'Africa e circondato da Eritrea, Etiopia e Somalia. Il paese è relativamente piccolo con una popolazione di 828.324. Circa i tre quarti della popolazione vivono nei centri urbani, i restanti vivono in aree rurali e allevano bestiame. Le principali lingue parlate includono somalo, afar, arabo e francese. Il paese è considerato multietnico e ha una ricca storia. Questo articolo dà un'occhiata a questi argomenti.

Storia di Gibuti

Per comprendere la diversità etnica di questo paese, è necessario innanzitutto un breve riassunto della sua storia. Questa regione ha una lunga storia di immigrati e di scambi che inizia nei tempi antichi quando faceva parte di un regno egiziano. Questa terra fu in seguito conquistata dai sultanati musulmani, risalenti fino al 1000 d.C. e finendo con il regno di Adal che combatté contro il regno cristiano abissino. Questo combattimento durò per centinaia di anni e finì a metà del 1500. La maggior parte dei popoli Adal era di discendenza somala, afarita, araba e araba. I sultani somali e afar governarono l'area per i successivi 300 anni circa fino a quando non cedettero i loro territori attraverso diversi trattati con il governo francese.

Il Somaliland francese fu fondato tra il 1883 e il 1887 e lavorò per costruire una ferrovia che collegasse l'area a Dire Dawa e Addis Abeba. Quasi 200 anni dopo la sua fondazione, il Somaliland francese fu ribattezzato French Territory of Afars and the Issas nel 1967. Questo fu anche il periodo in cui i nativi di Gibuti iniziarono a protestare per la libertà che fu concessa nel 1977. La colonizzazione dell'area aiuta a spiegare il L'etnia europea si trova nella regione oggi.

Gruppo etnico somalo

Il gruppo etnico somalo rappresenta il 60% della popolazione di Gibuti. Questi individui appartengono principalmente ai sotto-clan del clan Dir che si estende in Somalia, Etiopia, Gibuti e Kenya. Il più grande sottoclan di Gibuti è il clan Issa che ha una lunga storia di pastori di bestiame nomadi. L'Issa costituisce circa la metà della popolazione totale del paese. Quando Gibuti ottenne la sua indipendenza, questo gruppo desiderava un'unione con la Somalia, ma ciò non avvenne. L'Issa combatteva con gli italiani quando gli europei invasero l'Etiopia negli anni '30, questo gli permise di accedere alle armi, all'addestramento militare e all'incremento del commercio del loro bestiame.

Gruppo etnico afar

Il secondo più grande gruppo etnico è l'Afar al 35% della popolazione. La regione settentrionale di Gibuti è dove vive la maggior parte degli Afar. La loro lingua principale è Saho-Afar e tradizionalmente vivono uno stile di vita nomade. Si ritiene che siano arrivati ​​nell'area intorno al 300 dC dalla penisola arabica e attraversando il Mar Rosso. Hanno una storia con il Sultanato di Adal precedentemente citato. Gli interessi sudafricani sono rappresentati dal gruppo ribelle Afar Rivoluzionario Partito del Partito Democratico che nel 1991 iniziò una guerra civile con il governo che durò fino al 1994.

Gruppi etnici minoritari

Il restante 5% della popolazione è composto da persone di etnia etiopica, yemenita, araba, francese, italiana e altre etnie. Quegli individui di origine francese e italiana sono stati nella regione fin dai tempi della colonia francese e dell'invasione italiana. I due gruppi europei hanno combattuto oltre i confini tra il Somaliland francese e l'Africa orientale italiana durante la seconda guerra mondiale. Popoli di discendenza etiopica, yemenita e araba sono antenati delle famiglie Sultanate che un tempo governavano le aree.

I più grandi gruppi etnici di Gibuti

RangoGruppo etnico o nazionalitàQuota della popolazione di Gibuti
1somalo60%
2Lontano35%
3Etiope, arabo yemenita, francese, italiano e altri5% combinato

Raccomandato

Che tipo di governo hanno gli Emirati Arabi Uniti?
2019
The Worst Decades for Crime
2019
La gente del Liechtenstein
2019