I leoni più mortali mangiatori di uomini nella storia

Mangiatore di uomini, la stessa parola colpisce la paura nei cuori di molti. Il termine è usato per riferirsi a un animale che attacca o uccide gli umani. Gli animali coinvolti in questi attacchi vanno dagli squali ai lupi e dai coccodrilli ai grandi felini. Delle morti umane da parte di grandi felini, molte sono state causate in particolare dai leoni. Cosa spinge un leone a uccidere gli umani? La mancanza di preda è il principale fattore alla base di questo evento. Quando i leoni non riescono a trovare cibo, sono costretti a cercare su molte miglia. Diventando disperati, si rivolgeranno spesso al bestiame o agli umani per sopravvivere. L'attività umana è responsabile del declino delle popolazioni di prede. Con gli umani che violano il territorio dei leoni, i leoni stanno finendo i posti dove andare. Gli esseri umani sono anche una preda più facile da catturare che è attraente per leoni più anziani o malati. Alcuni scienziati sostengono che una volta che un predatore ha il sapore del sangue umano, svilupperà una preferenza per esso e inizierà a cercare le persone come prede. Questa teoria potrebbe spiegare perché alcuni animali sono recidivi. Di seguito sono riportati alcuni dei leoni mangiatori di uomini più cattivi della storia.

La maggior parte dei temuti mangiatori di uomini

Mangiatori di uomini di Njombe

Tra il 1932 e il 1947, la popolazione della Tanzania meridionale viveva sotto la paura di essere attaccata dai leoni. Un orgoglio (un gruppo di leoni) di 15 leoni era particolarmente violento, guadagnandosi il nome di "Man-eaters of Njombe". Questi leoni sono stati attivati ​​dagli sforzi del governo coloniale britannico per controllare un'epidemia di virus della peste bovina. Al fine di fermare il virus che stava uccidendo il bestiame locale, il governo iniziò a uccidere animali selvatici come zebre, gnu e antilopi. Di conseguenza, i leoni iniziarono a morire di fame e alla ricerca di prede alternative. L'orgoglio di Njombe era intelligente, si muoveva attraverso la notte e uccideva durante il giorno che è opposto al tipico comportamento dei leoni. Prima di essere sterminati dal guardiacaccia inglese, l'orgoglio di Njombe ha causato la morte di circa 1.500 vittime.

Tsavo Lions

I mangiatori di uomini dello Tsavo sono stati immortalati sullo schermo d'argento e hanno scannato i loro discendenti, il leone Tsavo. Questa specie di leoni viaggia in un piccolo orgoglio ei maschi sono facilmente riconoscibili per la loro mancanza di criniera. Nel 1898, 2 di loro avevano il loro punto di vista su un equipaggio della ferrovia lungo il fiume Tsavo in Kenya. Sono stati accusati per la morte di 140 lavoratori. Una delle possibili spiegazioni per questo comportamento è che i leoni hanno avuto un gusto per il sangue umano dopo aver scavato nei cadaveri dei lavoratori. Molti di questi uomini erano schiavi e non avevano dato una sepoltura adeguata lasciando i loro corpi esposti ai leoni. Questa opportunità motivò la loro preferenza per le prede umane, ei leoni continuarono ad attaccare i vivi. Gli uomini erano così spaventati che la maggior parte ha lasciato il lavoro. L'ingegnere capo finalmente visitò il sito del progetto e uccise i due leoni. Stime recenti suggeriscono che i due erano responsabili di un numero di vittime significativamente più basso.

Chiengi Charlie

Chiengi Charlie, noto anche come il leone bianco per il suo colore chiaro, terrorizzato Zambia attuale (poi Rhodesia del Nord) nel 1909. La sua strana apparenza, bianca con solo mezza coda, ha portato gli abitanti del villaggio a venerarlo come si potrebbe venerare una leggenda. Si è trasferito in un villaggio che depredava gli abitanti e alla fine si unì alle forze con altri due leoni. Si dice che Chiengi Charlie abbia persino ucciso un servitore che era stato mandato a dargli la caccia. Riuscì a sfuggire agli abitanti del villaggio per un anno e durante quel periodo divorò 90 persone. Alla fine fu sparato.

Osama

Osama, la parola araba per leone, ha ucciso oltre 50 persone dal 2002 al 2004 a Rufiji, in Tanzania. Quando è stato ucciso nel 2004, aveva solo 3 anni e mezzo. La sua giovane età ha portato alcuni scienziati a credere che Osama abbia imparato a cacciare le persone da sua madre. Altri affermano di aver individuato gli umani a causa di un grosso ascesso su uno dei suoi molari, essendo la carne umana più tenera di altri animali.

Leone di Mfuwe

Nel 1991, il leone di Mfuwe ha ucciso circa sei persone nella valle del fiume Luangwa dello Zambia. Un uomo della California negli Stati Uniti stava visitando il safari in quel momento e, stando a quanto riferito, aspettò in un buio da caccia per quasi tre settimane prima di avere l'opportunità di sparare al leone. Gli abitanti del villaggio sostengono che il leone era così impavido che ha attraversato a piedi il centro della città portando il cesto della biancheria di una delle sue vittime. La sua taglia era enorme, lunga quasi 10 piedi, e oggi il suo corpo può essere trovato al Field Museum di Chicago.

Paura in corso

Questi leoni mangiatori di uomini vivranno come soggetti di storie orali tramandate dagli abitanti dei villaggi in cui queste creature predavano una volta. Serviranno come lezioni per i bambini piccoli, un promemoria per prestare molta attenzione a ciò che li circonda e fare attenzione ai leoni. Le loro morti non sono vane, e tutti possono imparare una lezione dalle loro storie. L'interferenza umana è spesso la causa principale di queste uccisioni. Quando sono devastati dalla fame e spinti alla disperazione, i grandi gatti possono e si rivolgono agli umani per il cibo.

I più temuti divoratori di uomini nella storia

RangoThe Man-Eater / sPeriodo degli episodi di ManeatingNumero di vittime
1The Man-Eaters of Njombe1932-19471.500
2Tsavo Lions1898140 (l'analisi recente suggerisce un conteggio inferiore)
3Chiengi Charlie1909Circa 90
4OsamaDal 2002 al 2004Oltre 50
5Leone di Mfuwe1991Almeno 6

Raccomandato

Siti del patrimonio mondiale dell'Unesco in Ucraina
2019
In quale stato si trova Washington, DC In?
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera della Corea del Sud?
2019