Gruppi etnici del Mozambico

Il Mozambico, ufficialmente conosciuto come Repubblica del Mozambico, è un paese nel sud-est dell'Africa al confine con l'Oceano Indiano. Ha una popolazione di circa 26 milioni di persone, con il 99% dei mozambicani discesi da tali tribù indigene come Makua, Tonga, Chokwe, Manyika e Sau. La capitale del Mozambico è Maputo, che è anche la città più grande del paese. In Mozambico, la lingua ufficiale è il portoghese, ma l'inglese è parlato nelle principali città come Maputo e Beira.

Storia del Mozambico

I popoli di lingua bantu furono i primi immigranti in quello che ora è il Mozambico, arrivando dalle regioni all'estremo nord e ovest. Più tardi, lo Swahili e gli arabi vennero a stabilirsi lungo le città costiere dove costruirono porti commerciali prima dell'arrivo degli europei. Il Mozambico divenne una colonia portoghese nel 1505, dopo che l'area fu esplorata da Vasco da Gama nel 1498. Il paese scambiò le mani da una colonia portoghese in una colonia somala e in seguito in una colonia portoghese. Durante questo periodo, i mercanti somali hanno ridotto in schiavitù la popolazione locale e portato al commercio di schiavi somalo. Il Mozambico ottenne l'indipendenza nel 1975, ma scese in guerra civile dal 1977 fino al 1992, il che influenzò in larga misura la stabilità del paese. Fino al 2010, c'erano stati disordini politici dopo ogni elezione.

Gruppi etnici maggiori in Mozambico

I principali gruppi etnici del Mozambico sono Makua, Tsonga, Makonde, Shangaan, Shona, Sena, Ndau e altri gruppi indigeni. Vi sono circa 45.000 europei e 15.000 asiatici del sud, che costituiscono meno del 2% della popolazione.

Makua

Il popolo Makua è il più grande gruppo etnico con oltre quattro milioni di persone e occupa principalmente le regioni settentrionali del paese che confina con la Tanzania e la Repubblica del Congo. Parlano il portoghese come lingua ufficiale.

sena

Il popolo Sena è il secondo gruppo etnico con oltre 1, 7 milioni di persone. Si trovano prevalentemente nella valle dello Zambesi e si pensa siano migrati dalla Giudea storica e dall'odierna Yemen.

Shona

Il popolo Shona, anch'esso rinvenuto nello Zimbabwe, ha circa 173.000 abitanti e vive secondo i loro clan. Si trovano prevalentemente nella valle dello Zambesi.

Tsonga

Gli Tsonga occupano principalmente le parti meridionali del paese tra il Limpopo e i fiumi Save, e sono considerati la tribù sorella del popolo shanhaan nel Sudafrica Mpumalanga e nelle province settentrionali.

Makonde

Il popolo Makonde del Mozambico è strettamente legato al Makonde in Tanzania, ma la separazione dei gruppi dal fiume Ruvuma ha prodotto differenze linguistiche e culturali. I Makonde sono una società matrilineare. Le donne controllano i bambini e le eredità. Gli uomini si trasferiscono nei villaggi e nelle case delle donne.

Swahili

Il popolo swahili occupa le parti settentrionali del paese e parla prevalentemente swahili. Mantengono una differenza culturale specifica per gli altri swahili in Kenya, in Tanzania, nell'arcipelago di Zanzibar. Seguono l'Islam e indossano abiti tradizionali dell'Islam come hijab e thob.

Altre minoranze etniche

Altre tribù indigene includono Yao, Nguni, Chokwe e Maravi. La maggior parte del restante 2% della popolazione è composta da Mozambicani portoghesi, Mozambicani indiani, gruppi multirazziali, Mozambicani cinesi e arabi del Mozambico.

Gruppi etnici del Mozambico

Gruppo etnicoQuota della popolazione del Mozambico
tonga

98, 61% combinato

Chokwe
Manyika
sena
Makua
Ndau
Altri Mozambicani indigeni
Multirazziale0, 84%
Mozambicani portoghesi0, 36%
Mozambicani indiani0.20%
Mozambicani cinesi<0, 2%
Mozambicani arabi<0, 2%

Raccomandato

Le città sacre dell'induismo
2019
Qual è la fonte del fiume Reno?
2019
Cos'è un clima tropicale?
2019