Dott.ssa Susan La Flesche Picotte Biografia

Susan LaFlesche Picotte è stata la prima nativa americana ad ottenere una laurea in medicina. Cresciuto nella Riserva di Omaha in Nebraska, LaFlesche, che non poteva votare o chiamare se stessa un cittadino, si è laureata in medicina nel 1889. È ricordata per le sue campagne sociali che hanno combattuto per i diritti e il riconoscimento dei nativi americani, così come per il suo lavoro come medico

Crocevia culturale

Susan LaFlesche Picotte è nata nel 1865 nella Riserva di Omaha in Nebraska a Joseph "Iron Eye" LaFlesche, l'ultimo capo di Omaha riconosciuto, e Mary "One Woman" Gale. Trascorse la maggior parte della sua infanzia in una casa di legno. Tuttavia, essendo nata durante la caccia al bufalo d'estate, la sua prima casa era un tipi ricoperti di pelle di animale.

I genitori di LaFlesche erano biracial e parlavano più lingue. Suo padre parlava francese, Ponca e Omaha. Sua madre capiva l'inglese e il francese, ma insisteva nel parlare solo Omaha.

LaFlesche parlava Omaha con i suoi genitori e l'inglese con le sue tre sorelle più grandi e numerosi fratellastri. La sua famiglia ha scelto di mandarla alla scuola della missione di prenotazione a partire dall'età di tre anni. Le scuole missionarie utilizzavano il cristianesimo e l'inglese, spesso con la forza, per assimilare e "civilizzare" gli studenti indigeni.

Influenze precoci

Un dottore bianco che non risponde

All'età di otto anni, LaFlesche ha avuto un'esperienza che ha suscitato il suo desiderio di diventare un medico in grado di superare i mondi bianco e Omaha. Mentre si prendeva cura di una donna Omaha molto malata, ha inviato quattro richieste urgenti per il medico di riserva bianco. Non è mai arrivato La Flesche potrebbe fare poco più che sedersi accanto alla donna malata e vederla morire. Per La Flesche la morte è stata il risultato di pregiudizi bianchi contro i nativi americani, dicendo: "Era solo un indiano, e non contava".

Chief Joseph LaFlesche

Il capo Joseph LaFlesche riteneva che l'assimilazione selettiva potesse aiutare gli Omaha a sopravvivere legittimandoli agli occhi dei bianchi. Ha incoraggiato i suoi figli a parlare inglese, a cercare l'istruzione superiore e ad adottare il cristianesimo. Alcuni sulla prenotazione si sono opposti all'approccio di Joseph LaFlesche e hanno chiamato il quartiere da lui fondato, con le sue case di legno e i singoli appezzamenti agricoli, "Il villaggio di rendere credibili gli uomini bianchi".

Susette "Bright Eyes" LaFlesche

Susette "Bright Eyes" LaFlesche, la sorella maggiore di Susan LaFlesche Picotte, si è laureata nel 1875 presso l'Elizabeth Institute for Young Ladies del New Jersey, dove è stata l'unica nativa americana a laurearsi quell'anno. È tornata a casa per insegnare nella riserva di Omaha, ma inizialmente gli è stato negato un lavoro dal commissario indiano.

Tuttavia, Bright Eyes ha appreso che i regolamenti delle scuole missionarie davano agli insegnanti dei nativi americani la preferenza rispetto agli insegnanti non nativi. È diventata la prima insegnante nativa nella riserva Omaha

Nel 1879, Bright Eyes fu interprete sensibile e capace per Ponca Chief Standing Bear in un caso di tribunale storico Standing Bear v. Crook. La corte ha stabilito che Standing Bear era una "persona" sotto la legge - l'inizio di nuovi modi di pensare ai nativi americani. Bright Eyes ha continuato a interpretare per Standing Bear in un tour che parla per aumentare il sostegno ai diritti dei nativi americani.

Istruzione al di fuori del Nebraska

Elizabeth Institute for Young Ladies

LaFlesche seguì le orme della sorella maggiore e studiò all'Istituto Elizabeth per giovani donne. Dopo due anni e mezzo, è tornata a casa dove ha curato l'etnologa bianca Alice Cunningham Fletcher attraverso una lunga malattia. Il talento e la cura coscienziosa di La Flesche hanno impressionato Fletcher, che l'ha incoraggiata a studiare per diventare medico.

Hampton Normal and Agricultural Institute

Nel 1882, Fletcher aiutò LaFlesche ad ottenere un sostegno finanziario dalla Smith College Missionary Society per studiare a Hampton Normal and Agricultural Institute, una scuola fondata originariamente per istruire gli americani asserviti, dove si laureò seconda nella sua classe e vinse il Premio Demorest per risultati accademici.

Il discorso di laurea di LaFlesche riflette il suo desiderio di essere un emissario tra culture bianche e native americane. Ha ringraziato gli amministratori della scuola "per quello che fai per le nostre gare attraverso di noi". Riconoscendo la sua posizione di privilegio, voleva che i suoi benefattori e la scuola vedessero lei e tutti gli uomini di Omaha degni di istruzione superiore.

Woman's Medical College of Pennsylvania

Nel 1886 LaFlesche fu ammessa al Woman's Medical College of Pennsylvania. Alice Cunningham Fletcher ha aiutato a raccogliere fondi per le sue lezioni dalla Connecticut Indian Association, una branca della Women's National Indian Association, e dagli appelli fatti nell'Hartford Courant.

In contrasto con il suo tempo a Hampton, LaFlesche era ora circondata da studenti bianchi. Ha cambiato il suo vestito e ha iniziato a mettersi i capelli in una crocchia. Sebbene eccellesse a scuola e godesse i suoi nuovi amici ed esperienze, era consapevole della sua eredità e delle percezioni e degli sguardi degli altri. Ha scherzato in una lettera a sua sorella Rosalie che ha usato un coltello, ma non per scalping.

Nondimeno, si laureò come valedictorian nel 1889. Fu la prima nativa americana a ottenere una laurea in medicina. Ha subito fatto un giro di conferenze per l'Associazione Indiana del Connecticut per dimostrare che gli indigeni potevano essere civilizzati dalla cultura bianca. L'associazione continuerebbe a sostenere il nuovo dottore finanziariamente all'inizio della sua carriera.

carriera

LaFlesche rifiutò le offerte lucrative e scelse di tornare alla riserva di Omaha come medico presso il collegio governativo. Finirà per servire tutti i 1200 persone Omaha. Come dottoressa Omaha, la comunità la chiamava in modi che non avevano mai chiamato medici maschi bianchi.

“Dr. Sue "lavorava per lunghe ore e spesso viaggiava a cavallo e in calesse su un territorio che si estendeva per 45 miglia per vedere i pazienti impossibilitati a viaggiare. Nel 1893, si è dimessa per il dolore al collo e alle orecchie debilitante e per prendersi cura della madre malata.

Nel 1894, LaFlesche sposò Henry Picotte. Hanno avuto due figli, Caryl e Pierre. Quattro anni dopo, iniziò una pratica medica privata per pazienti bianchi e Omaha, a volte portando i suoi figli a lavorare.

Morte

La dottoressa Susan LaFlesche Picotte morì di cancro alle ossa nel 1915. Nonostante l'intervento chirurgico per deformazioni ossee che causarono sordità e dolore, "Dr. Sue" continuò a servire la sua comunità fino al momento della sua morte nel 1915. La sua promozione della cultura bianca su Omaha la cultura la rendeva una figura complicata, ma alla fine della sua vita, era effettivamente il capo del popolo Omaha. Un omaggio a Susan LaFlesche Picotte in The Walthill Times ha affermato di aver trattato o aiutato quasi ogni singola persona Omaha viva. Nel 2017, il Dr. LaFlesche è stato premiato in un Google Doodle.

Centinaia di persone hanno partecipato al funerale tenuto nel suo cortile. Tre ministri officiarono la cerimonia e diedero degli elogi. Le ultime parole, tuttavia, furono pronunciate da un anziano Omaha: una preghiera nella sua lingua nativa di Omaha.

Raccomandato

Dov'è il Far West?
2019
La Corea del Nord è alle Olimpiadi?
2019
Cos'è WikiLeaks? È un'operazione criminale?
2019