The Deadliest Dictator Regimes In History

Le dittature si verificano quando il capo del governo ha il controllo assoluto su ogni aspetto delle azioni pubbliche e private. I dittatori assicurano questo potere utilizzando la propaganda e promulgando leggi per proteggere la loro posizione. Questo tipo di governo può avere alcuni vantaggi come: un rapido processo decisionale a causa della mancanza di burocrazia e bassi tassi di criminalità. Gli svantaggi tuttavia, lontano in ogni vantaggio. Le dittature sono contrassegnate da e assenza di un governo equilibrato, instabilità politica e sociale, violazioni significative dei diritti umani e un gran numero di morti. Le dittature più letali sono discusse di seguito.

I regimi di dittatori più letali nella storia

Catastrofe maoista

Tra il 1946 e il 1976, la Cina subì il dominio di Mao Zedong, un rivoluzionario comunista che fondò la Repubblica popolare cinese. Governò con un pugno di ferro e guidò una grande rivoluzione culturale, indicata anche come il "Grande balzo in avanti". Mao proclamò una riforma terriera di ampio respiro convertendo ampi appezzamenti di terreno in collettivi agricoli per uso collettivo. L'agricoltura privata era vietata e nel 1958 anche la proprietà privata dei terreni era illegale. I residenti rurali furono costretti a entrare in questi collettivi e chiunque non si perse fu processato. Il governo ha tassato i raccolti e acquistato i raccolti a prezzi fissi allo scopo di accumulare grano contro le future carestie. Milioni di contadini furono costretti alla produzione di ferro e acciaio per industrializzare la nazione. Il governo ha imposto diversi cambiamenti, come le pratiche di semina, nel tentativo di aumentare i raccolti, ma ha portato a disastrosi cali di crescita. Tra il 1959 e il 1961, la Cina subì una grande carestia. Il governo non distribuiva uniformemente il grano, promettendo di più ai centri urbani e vendendo solo eccedenze ai lavoratori rurali. Durante questo periodo, circa 36 milioni di persone sono morte. Mao era impopolare nelle città e lanciò una strategia politica, la "Campagna dei cento fiori", per aumentare la sua popolarità. Ha richiesto idee ai residenti urbani riguardo alle sue politiche e ha incontrato critiche e proteste estreme. In risposta, ha imprigionato chiunque non fosse d'accordo con l'approccio comunista. Il suo tempo al potere, noto come "Catastrofe Maoista", causò un totale di 47.663.517 morti.

Olocausto nazista

La seconda più letale dittatura della storia avvenne durante l'olocausto nazista sotto il potere di Adolf Hitler. Durante questo periodo, sono state uccise 13.674.790 persone. Hitler era preoccupato dell'idea di una razza umana "pura" e nella sua mente, questo non includeva nessuna persona di fede ebraica. Un tempo cancelliere della Germania, dopo la morte del presidente nel 1933, Hitler si nominò nella carica. La rivoluzione nazista era durata sei anni prima che iniziasse la seconda guerra mondiale. Chiunque contro le loro ideologie politiche, razziali e religiose è stato inviato nei campi di concentramento che sono stati allestiti in tutto il paese. Durante il primo anno del movimento, circa 27.000 persone sono state ospitate in questi campi. Nel 1939, le forze naziste avevano invaso la Polonia, creando ghetti ebraici in cui gli ebrei erano costretti a vivere in condizioni sovrappopolate piene di povertà, fame e malattie. Le persone di questi quartieri recintati furono successivamente spedite nei campi di concentramento dove venivano lavorate a morte o uccise. Le persone con malattie mentali e disabilità fisiche non sfuggirono alla persecuzione e furono anche uccise. L'occupazione tedesca si diffuse in tutta Europa, radunando chiunque non fosse di discendenza "ariana" e inviandoli in Polonia. Gli esperimenti di uccisione di massa erano in corso e l'intero movimento era basato sull'omicidio e la distruzione. La Germania si arrese durante la seconda guerra mondiale l'8 maggio 1945, una settimana dopo il suicidio di Hitler.

Terrore stalinista

Un'altra dittatura mortale si è verificata nell'Unione Sovietica dal 1922 al 1952 sotto il governo di Joseph Stalin. Questo movimento era simile alla rivoluzione maoista cinese in quanto era un tentativo di spostare la nazione lontano dalle pratiche agricole e verso l'industrializzazione. Gli agricoltori che non hanno collaborato alla collettivizzazione dei terreni agricoli sono stati uccisi. Milioni di persone sono morte a causa della carestia causata dalla cattiva gestione delle colture. Altri milioni sono stati inviati nei campi di lavoro forzato dove sono stati uccisi. Alla fine degli anni '30, iniziò la campagna "Great Purge" per liberarsi di chiunque ritenesse una minaccia. Nel 1939, Stalin firmò un accordo di non aggressione con Hitler, promettendo di tenersi fuori dalle zone controllate tedesche. Ha poi invaso vari paesi in tutta Europa. Due anni dopo, la Germania ha rotto il patto e ha invaso l'Unione Sovietica. Nel 1949, aveva fatto esplodere un'arma nucleare, stabilito diversi stati comunisti nell'Europa orientale e nel 1950, iniziò la Guerra di Corea. Il suo periodo di potere ha provocato circa 13.038.405 morti.

Gli altri dittatori mortali e il numero delle loro vittime sono elencati di seguito.

L'eredità

L'eredità di questi dittatori è infamante. Le persone in questi paesi non sono state liberate dal crudele terrore di questi uomini fino alla loro morte. I loro nomi saranno per sempre associati alla distruzione.

Mao Zedong è morto nel 1976 dopo una lunga battaglia con il declino della salute e la malattia di Parkinson. Alcuni ricercatori gli attribuiscono il merito di aver migliorato l'alfabetizzazione e l'istruzione in tutta la Cina e di migliorare l'uguaglianza di genere, vietando il legame del piede e permettendo alle donne di presentare il divorzio.

Adolf Hitler si suicidò per evitare la cattura dopo che Berlino fu invasa dalle forze sovietiche. La sua morte è passata senza molta attenzione da parte del pubblico, dato che il paese era nel mezzo della perdita della guerra. Ha lasciato una regione completamente decimata dopo aver causato grandi sofferenze e perdite umane.

Joseph Stalin si stava deteriorando in salute dopo la seconda guerra mondiale e sopravvisse sia a un infarto che a un infarto. Nel 1953, andò a letto e non uscì dalla sua stanza il giorno dopo. È stato scoperto tardi quella notte ei medici gli hanno diagnosticato un ictus maggiore. È morto quattro giorni dopo. Al suo funerale hanno partecipato più di un milione di persone e la Cina ha chiesto un periodo di silenzio in suo onore.

The Deadliest Dictator Regimes In History

RangoNumero stimato di vittimeEvento / DittatorePosizioneA partire dalA
147.263.517Catastrofe maoista / Mao ZedongRepubblica Popolare Cinese19461976
213.674.790Olocausto nazista / Adolf HitlerL'Europa occupata dai nazisti19391945
313.038.405Terrore stalinista / Joseph StalinUnione Sovietica19221952
410.511.124L'era nazionalista in Cina / Chiang Kai-shekCina19281946
510.488.090Olocausto congolese / Re Leopoldo IICongo Free State18851908
69.317.081Opposizione imperiale giapponese / imperatore Hirohito, Hideiki Tojo e altri autocratiDentro e intorno all'Asia orientale e meridionale, all'Oceania e al Pacifico18951945
72.039.657Olocausto cambogiano dei Khmer Rossi / Pol Pot e altriKampuchea democratica19751979
81.989.284Olocausto ottomano dei giovani turchi / Ismail Enver Pashaimpero ottomano19131922
91.576.388Oppressione nordcoreana / Kim IlsungCorea del nord19481994
101.161.895Tsardom di Nicola IIImpero russo19001907

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019