Danimarca Demografia

La Danimarca è uno dei paesi scandinavi in ​​Europa e il più piccolo tra i paesi nordici. Il paese è delimitato da Svezia, Germania e Norvegia. La Danimarca copre un'area di 42.923 chilometri quadrati ed è composta da 443 isole di cui solo 74 sono abitate. Il paese è prevalentemente pianeggiante con un'altezza media di 31 metri sopra il livello medio del mare. La maggior parte delle parti del paese sono costituite da pianure ondeggianti mentre la costa è sabbiosa con un po 'di area boschiva. La Danimarca è composta da terre arabili. La popolazione del paese è stata stimata in 5.707.251 nel 2016 con un'età media di 41, 4 anni. Il tasso di crescita della popolazione è stimato allo 0, 22%. L'86, 9% della popolazione è danese, mentre il 13, 1% sono immigrati o figli di immigrati. Sebbene non esistessero statistiche ufficiali sul numero di gruppi etnici, nel paese vi sono gruppi etnici notevoli. Il più grande di questi gruppi è visto sotto.

danese

Circa l'86, 9% della popolazione in Danimarca è di origine danese, essendo definita come almeno un genitore nato nel paese e con cittadinanza danese. La cittadinanza danese può anche essere raggiunta attraverso un decreto legge se non si soddisfa il requisito di avere uno dei loro genitori nati in Danimarca. Ci sono anche danesi che vivono nella diaspora composta principalmente da emigranti e dai loro discendenti. I danesi in Danimarca sono associati a Harald Bluetooth che convertì i danesi al cristianesimo nel decimo secolo. Da allora i danesi hanno continuato ad abitare in Danimarca. Inizialmente, parlare la lingua danese era uno dei criteri per essere danese, ma oggi per essere danese è necessario avere la cittadinanza danese. L'identità danese è stata costruita sulla cultura contadina e sulla teologia luterana. L'identità etnica danese contemporanea si basa sull'idea di "danese", che è l'insieme di valori che si sono formati attraverso la storia agendo come punto di connessione storica. Il danese non è legato a nessuna razza o patrimonio biologico che consenta al paese di integrare altri gruppi etnici minoritari. Il danese ha anche svolto un ruolo significativo nella formulazione delle relazioni di lavoro tra la Danimarca e l'Unione europea. La maggior parte delle pratiche danesi sono cristianizzate sia nel paese che all'estero.

albanese

L'albanese è una lingua indoeuropea principalmente parlata in Albania, ma anche in Kosovo, Grecia, Macedonia e Europa meridionale, nonché in Danimarca in misura minore. La maggior parte degli albanesi danesi, il 76%, sono nati all'estero soprattutto dagli emigranti, mentre solo il 24% è nato nel paese. La maggior parte degli albanesi sono stati cristianizzati e sono prevalentemente cristiani ortodossi. La cultura albanese è definita dalla musica popolare che mostra una varietà di influenze. Il modo di vestire è anche caratterizzato in modo univoco da un copricapo distintivo per uomini e donne.

arabo

Il gruppo etnico arabo è composto per lo più da persone nate in paesi arabi, specialmente da Libano, Iraq, Giordania e Siria, sebbene molti danesi arabi di seconda generazione siano nati in Danimarca. Le comunità che formano questo gruppo etnico sono emigrate dai loro paesi e hanno acquisito la cittadinanza. La maggior parte dei danesi arabi sono di origine irachena e palestinese. Gli arabi sono sparsi in tutto il paese senza una parte particolare del paese che abbia la maggioranza. La cultura di questo gruppo etnico è fortemente mutuata dalla cultura araba in Asia.

pakistani

Nel 2013 c'erano circa 12.765 pachistani etnici in Danimarca che erano immigrati e altri 9.903 nati in Danimarca. Sono tra i più grandi gruppi etnici di un paese non occidentale. I primi immigrati furono negli anni '60 e '70 che andarono in Danimarca come lavoratori migranti e provenivano principalmente dal Punjab e dal Kharian. Il governo danese ha limitato le migrazioni di manodopera nel 1973, ma il gruppo è cresciuto attraverso l'unificazione familiare e il matrimonio transnazionale. Negli anni '90 il governo ha introdotto ulteriori restrizioni sul ricongiungimento familiare.

Minori minoranze in Danimarca

Altri gruppi etnici importanti che vivono in Danimarca includono i bengalesi, i bosniaci, i cileni, i cinesi e gli etiopi. Questi gruppi etnici sono per lo più immigrati provenienti da paesi di tutto il mondo. Formano la minoranza etnica in Danimarca.

Gruppi etnici che vivono in Danimarca

RangoQuota della popolazione daneseGruppo etnico
186, 9%danese
213, 1%Altri (tra cui: albanese, arabo, bengalese, bosniaco, cileno, cinese, etiope, indiano, inuit, iraniano, ebreo, curdo, libanese, pakistano, polacchi, somalo, sudanese, thailandese, turco, vietnamita)

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019