Cos'è la Brexit?

Brexit, una combinazione di "inglese" e "uscita", è la mossa per ritirare il Regno Unito dall'Unione Europea (UE). Nel referendum tenutosi il 23 giugno 2016, circa il 51, 9% dell'elettorato che ha partecipato ha votato per il Regno Unito di lasciare l'Unione Europea. Le elezioni hanno registrato un'affluenza del votante del 72%. Il 29 marzo 2017, il parlamento ha invocato l'articolo 50 del trattato sull'Unione europea che ha ufficialmente inizio il processo di ritiro.

Quando è entrato nel Regno Unito l'UE?

L'Unione europea (allora nota come Comunità europee) fu fondata con la firma del trattato di Parigi nel 1951 da Belgio, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi e Germania occidentale. Il Regno Unito ha chiesto di aderire alle Comunità europee nel 1963 e nel 1967, ma è stato posto il veto dal presidente francese de Gaulle. Dopo che il presidente de Gaulle si è arreso nel 1969, il Regno Unito ha applicato con successo e il trattato di adesione è stato firmato dal primo ministro britannico Heath nel gennaio 1972. L'European Communities Act 1972 è stato approvato dal parlamento britannico nell'ottobre 1972 e il Regno Unito si unì ufficialmente alla comunità europea il 1 gennaio 1973, insieme a Irlanda e Danimarca. Nel 1993, i criteri di Copenaghen sono stati creati per definire i criteri che i paesi devono soddisfare per aderire all'UE.

Quando è iniziata la campagna UE sulla Brexit?

Il partito laburista d'opposizione si è opposto alle elezioni generali del 1974 con la promessa di rinegoziare i termini del Regno Unito di appartenenza alle Comunità europee e un referendum sull'adesione delle Comunità europee. Dopo la loro vittoria, un referendum nazionale si è tenuto nel 1975, ma nonostante la divisione cruciale nel partito laburista, tutti gli altri partiti e la stampa hanno sostenuto l'adesione alla CE. Il 5 giugno 1975, circa il 67, 2% degli elettori britannici votò per rimanere nelle Comunità europee. Il partito referendario sotto Sir Goldsmith ha partecipato alle elezioni generali del 1997 con l'impegno di fornire un referendum per discutere la natura del rapporto tra Regno Unito e UE, ma hanno perso.

Brexit Referendum

Il referendum era originariamente chiamato dal primo ministro David Cameron. Sebbene in precedenza avesse respinto l'idea di un referendum sulla Brexit già nel 2012, sotto la pressione di altri funzionari governativi, Cameron ha annunciato nel gennaio 2013 che un referendum si sarebbe tenuto entro la fine del 2017. Cameron, il leader del partito conservatore, voleva che il Regno Unito rimanesse parte di un'Unione europea riformata con termini di adesione rinegoziati. Cameron ha annunciato le sue dimissioni il 24 giugno 2016, il giorno in cui sono stati annunciati i risultati del referendum.

Risultati del referendum sulla Brexit

Il 23 giugno 2016 si è tenuto un referendum per decidere il destino del Regno Unito come membro dell'Unione Europea. Il referendum, dal titolo "Referendum per l'adesione all'Unione europea nel Regno Unito", ha chiesto: "Il Regno Unito dovrebbe rimanere un membro dell'Unione europea o lasciare l'Unione europea?" Con il 51, 9% a favore del ritiro dall'UE, l'articolo 50 del l'Unione Europea è stata invocata il 29 marzo 2017, iniziando un processo di ritiro di due anni popolarmente noto come Brexit. Ciò ha reso il Regno Unito il primo paese a lasciare l'UE.

A causa del risultato estremamente vicino (51, 89% di abbandono rispetto al 48, 11% rimanente), è stata firmata una petizione da oltre 4 milioni di persone che chiedono un secondo referendum. L'idea è stata respinta dal governo il 9 luglio 2016. Il 13 luglio 2016 Theresa May ha sostituito Cameron come leader del partito conservatore e primo ministro del Regno Unito. A maggio, il governo del Regno Unito ha invocato l'articolo 50 del trattato sull'Unione europea che avvia ufficialmente il processo di ritiro del Regno Unito dall'UE.

Data Brexit

La Brexit doveva svolgersi il 29 marzo 2019, due anni dopo l'invocazione dell'articolo 50. Poiché il Consiglio dell'UE e il governo britannico non sono stati in grado di raggiungere un accordo sul ritiro, il termine è stato prorogato fino al 31 ottobre 2019. Con il suo accordo Brexit sconfitto numerose volte in Parlamento, May ha annunciato le sue dimissioni il 24 maggio 2019, che va in vigore il 7 giugno 2019. L'incertezza intorno alla Brexit ha avuto vari impatti sull'economia britannica. Il commercio internazionale è stato ridotto mentre il tasso di inflazione del Regno Unito è aumentato. A lungo termine, gli economisti prevedono una perdita del PIL pari al 4, 5%. La Brexit ha anche lasciato le incertezze sul futuro dell'industria agricola del Regno Unito.

Raccomandato

Qual è la cultura della Guinea-Bissau?
2019
Credenze religiose in Indonesia
2019
Cos'è il fordismo?
2019