Common Raven Facts: Animals of Europe

Descrizione fisica

Corvi comuni, dato il nome scientifico Corvus corax, si trovano in una certa misura quasi ovunque in tutto il mondo, anche se la maggior parte della loro popolazione può essere localizzata in Canada, parti settentrionali dell'Europa, Scandinavia, Asia centrale, subcontinente indiano e Centro e Nord Anche l'America. Si ritiene che le loro origini siano all'interno del Vecchio Mondo dell'Europa, dell'Africa e dell'Asia. Sono uccelli neri di formidabile dimensione e facilmente identificabili dalle loro code iconiche, che si formano nella forma di un cuneo. Le piume conosciute come "hackles" possono essere trovate alla base delle loro gole, e queste sono frequentemente usate per interagire con altri uccelli. I loro ruvidi richiami li distinguono dalle altre specie di Corvo (corvi, corvi e taccole), insieme ai loro robusti conti e ai loro acrobatici schemi di volo.

Dieta

I corvi comuni sono portatori esperti e si nutrono volentieri di qualsiasi cosa su cui riescono a mettere i loro artigli. Come gli avvoltoi, non hanno problemi a nutrirsi di cibo incompleto di predatori più grandi come la carne animale decadente, specialmente quelli di topi e pesci e altri uccelli come i Great Blue Herons ei Rock Pigeon. Gli insetti sono anche i preferiti di questi uccelli, tra cui scorpioni, farfalle, cavallette, vermi e larve di altri artropodi. Altre fonti alimentari di origine vegetale sono bacche, mais e boccioli di fiori. A volte mangeranno anche letame lasciato dai lupi. I corvi divorano anche i raccolti dei contadini e gli avanzi di cibo umano da pic-nic e campeggi, così come quelli trovati nei cassonetti della spazzatura e abbandonati fuori dalle case.

Habitat e Range

I corvi comuni possono prosperare praticamente in qualsiasi tipo di habitat naturale, sia quelli remoti e selvaggi, sia quelli situati in prossimità di abitazioni umane. Sono stati trovati viventi su spiagge scarsamente coperte, campi agricoli, isole e tundra, nonché all'interno di una vegetazione più fitta nelle foreste di latifoglie e di conifere. Al momento attuale, la popolazione di questi uccelli è stimata in 20 milioni in tutto il mondo e quindi non è considerata una specie in via di estinzione o vulnerabile. La loro capacità di sopravvivere e vivere bene tra gli umani, così come le loro abilità di raccolta, sono impressionanti e li aiutano a classificarli tra gli uccelli più resistenti che l'uomo conosca. Di volta in volta, sono stati cacciati dai loro habitat naturali attraverso la deforestazione e altre attività umane, ma sono sempre stati in grado di trovare un altro posto in cui vivere, dove sembrano sempre prosperare e crescere di numero.

Comportamento

I corvi comuni sono noti per la loro audacia, intelligenza e spirito vivace, anche se molti agricoltori li trovano abbastanza fastidiosi da avvelenare, perseguitare e sparare. Sono eccellenti volantini e sono in grado di eseguire salti mortali e rotoli multipli nell'aria. Gli esperti affermano di avere la capacità unica di lavorare insieme ad altri corvi per trovare soluzioni ai problemi alimentari. Ne è prova la capacità di seguire gli umani in cerca di cibo e di siti di nidificazione appropriati. Nei casi in cui non sono in grado di terminare un pasto, è noto che i corvi conservano il cibo nei luoghi più improbabili in cui consumare successivamente. Infine, ma non meno importante, i corvi sono abbastanza intelligenti da costruirsi i loro nidi lontano dai predatori, preferendo i siti situati in alto sopra la terra, come in cima a pali delle utenze, scogliere e ponti.

Riproduzione

I corvi sono creature fedeli monogame e la copulazione è iniziata dai maschi, attraverso l'accovacciarsi e il tremare delle loro code. Quando è il momento di costruire un nido, il corvo femmina si assume la responsabilità, anche se il maschio a volte aiuta a portare dentro bastoni e ossa. Quando il nido è stato costruito per la soddisfazione della femmina, di solito dopo nove giorni, depone quindi da 3 a 7 uova che incuba per circa 25 giorni. Dopo la schiusa, i piccoli rimangono nel nido per circa 7 settimane, dopo di che o lasceranno o si soffermeranno con i loro genitori un po 'più a lungo.

Raccomandato

Chi sono i Kunama People?
2019
Le quattro isole maggiori delle isole Baleari
2019
Quali lingue sono parlate in Turchia
2019