Chi sono le persone Mbuti?

Il Mbuti, chiamato anche Bambuti, comprende diverse etnie di origine del Sudan centrale e lingue bantu che vivono nella foresta di Ituri nella Repubblica Democratica del Congo. Queste persone praticano la caccia e la raccolta e vivono in piccoli gruppi di fino a sessanta persone. Le stime indicano che ci sono tra 30.000 e 40, 00 persone Mbuti. Ci sono almeno quattro culture Mbuti, tra cui la Sua, Efe e Asua, che affrontano varie sfide ambientali che rendono più difficile la vita nella foresta.

Habitat

L'Ituri è una foresta pluviale tropicale e presenta alte precipitazioni annuali che a volte raggiungono anche i settanta pollici. Questa foresta si trova nel nord del paese. La foresta copre un'area approssimativa di 27027, 15 miglia quadrate e presenta una stagione secca molto breve, non più di due mesi. A causa delle condizioni umide e umide, le persone Mbuti e i loro animali corrono frequenti rischi per la salute. Le malattie mortali hanno causato il caos non solo agli esseri umani ma anche agli animali e alle piante, minacciando di conseguenza la sopravvivenza di questo gruppo minoritario. Troppa pioggia porta anche a diminuire le fonti di cibo a causa della mancanza di un equilibrio climatico ottimale per le piante per sopravvivere.

alloggiamento

I Mbuti vivono in villaggi organizzati chiamati gruppi con ogni casa che comprende un'unità unifamiliare. Una casa tipica è una capanna piccola, rotonda e temporanea fatta di lunghe pareti di stecca e grandi foglie che formano i tetti. Questi villaggi sono normalmente sparsi e situati a una buona distanza l'uno dall'altro. Poco prima dell'inizio di ogni stagione secca, le persone lasciano il villaggio e si addentrano nella foresta dove si accampano, si nutrono e creano anche trappole per animali.

A caccia

I Bambuti credono che la foresta sia la loro madre e il loro padre, poiché forma il nucleo della loro esistenza e dà loro cibo, riparo e vestiti. Essendo cacciatori e raccoglitori, i Bambuti dipendono da piccoli animali come formiche, granchi, lumache, pesci e larve. Mangiano anche animali più grandi come antilopi, scimmie e maiali. I loro alimenti vegetali includono frutta, bacche, radici, noci e foglie, nonché prodotti di origine animale come il miele. Ogni banda ha un'area di caccia designata ed entrambi i sessi partecipano alla caccia e alla raccolta. Di importanza, gli Mbuti preferiscono il maiale della foresta gigante che cacciano e vendono alle comunità vicine ma non mangiano perché credono che la carne dell'animale non sia buona e possa renderli malati. Questo maiale è un animale notturno che è di disturbo di notte, quindi gli Mbuti lo considerano cattivo per lo stomaco. L'attrezzatura da caccia Bambuti comprende reti, trappole, archi e frecce. Nella maggior parte dei casi, i bambini e le donne assistono nella caccia guidando gli animali verso le trappole.

Organizzazione sociale, economica e politica

Tra i Bambuti, i lignaggi sono patrilineari. Le donne Mbuti si occupano principalmente della cucina, della raccolta dell'acqua, della pulizia e della riparazione delle capanne, mentre entrambi i sessi si prendono cura dei bambini. L'intero villaggio ha la responsabilità di portare cibo e tutti condividono lo stesso cibo. Sulla religione, tutto ruota intorno alla foresta. Bambuti crede che la foresta sia il loro protettore, fornitore e guaritore. Tutti i rituali religiosi come la sepoltura di una persona importante avvengono all'interno della foresta. Per sposarsi, un uomo deve solo cacciare un'antilope e presentarlo ai genitori della sposa, dopo di che iniziano una famiglia senza alcuna cerimonia formale. La poligamia è presente tra gli Mbuti ma non è comune, tuttavia, lo scambio di sorelle inter-band è una forma comune di matrimonio. Gli Mbuti credono che i bambini dovrebbero essere il prodotto di un matrimonio.

I Bambuti partecipano anche al commercio di baratto con i gruppi Bantu vicini, scambiandosi beni di legno, ferro e altri oggetti agricoli in cambio del cibo che ricevono dalla foresta.

I bambuti non hanno una struttura politica ereditaria o una classe dirigente. Sono egualitari e la band costituisce il più alto organo decisionale che spesso si manifesta durante la caccia. I migliori cacciatori prendono la maggior parte delle decisioni durante la caccia a causa della loro abilità superiore, ma su base giornaliera, uomini e donne hanno una voce uguale nelle questioni comunitarie. Gli Mbuti prendono decisioni attraverso il consenso.

Sfide di fronte al popolo Bambuti

Oltre alle malattie e alle intemperie, l'habitat naturale del Mbuti affronta sfide moderne come la deforestazione, l'estrazione e la bonifica delle foreste per l'agricoltura. Il paese continua inoltre ad affrontare diverse guerre civili che hanno impedito la protezione legale del loro habitat. In precedenza, i Bambuti affrontarono la minaccia del Genocidio dalle forze ribelli della Repubblica Democratica del Congo (RDC) durante l'operazione Effacer le tableau ("cancellare il tabellone").

Raccomandato

Parchi nazionali dello Sri Lanka: ruolo nella conservazione della fauna selvatica
2019
Top paesi del Nord e del Sud America per l'agricoltura biologica
2019
Le infrastrutture di alimentazione più inclini alle perdite di elettricità per paese
2019