Aree rurali prive di fonti di acqua pulita in tutto il mondo

Di tutte le persone che non hanno accesso all'acqua potabile sicura in tutto il mondo, l'80% vive in aree rurali. Questo è cinque volte più delle popolazioni rurali rispetto alle popolazioni urbane. Molti paesi in via di sviluppo si trovano ad affrontare il problema della mancanza di fonti di acqua pulita per sostenere la popolazione in continua crescita. Secondo l'Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS) e il Fondo di emergenza per l'infanzia delle Nazioni Unite (UNICEF), l'accesso alle fonti di acqua pulita include quelli che soddisfano determinati criteri. Questi includono l'acqua convogliata nei locali, come quelli situati all'interno dell'abitazione, del cortile o del terreno dell'utente, i punti di ristoro come tubi pubblici o tubi di sostegno, pozzi scavati, pozzi per tubi e sorgenti protette e raccolti di acqua piovana. In questi paesi discussi di seguito, solo una parte della popolazione ha accesso a tali fonti d'acqua migliorate.

angola

In Angola, solo il 28% della popolazione rurale ha accesso all'acqua potabile. Ciò ha portato a innumerevoli casi di diarrea e a molteplici epidemie di colera. Con una maggioranza della popolazione angolana che vive in povertà, è una grande sfida sviluppare l'infrastruttura idrica, che è uno sforzo spesso esorbitante in questa situazione.

Repubblica Democratica del Congo

Sebbene la Repubblica Democratica del Congo sia una delle nazioni più umide al mondo, solo il 31% dei congolesi rurali ha accesso a fonti d'acqua migliorate. Uno dei motivi di scarsa igiene e inaccessibilità all'acqua pulita è la mancanza di infrastrutture. La maggior parte delle fonti d'acqua non sono ben protette dall'inquinamento e dalla contaminazione batterica. Ciò espone la popolazione concentrata ad alti rischi di malattie come il colera e la diarrea.

Guinea Equatoriale

Con oltre il 71% della popolazione totale che vive nelle aree rurali, solo il 32% può accedere ad acqua e servizi igienici migliorati. La mancanza di infrastrutture idriche come l'acqua convogliata, espone le poche fonti di acqua dipendenti alla contaminazione dalla superficie che scorre quando piove. Inoltre, mancano pratiche di gestione delle acque reflue che creano il problema della contaminazione dell'acqua potabile. Un sacco di acque reflue viene lasciato a funzionare senza adeguati sistemi di drenaggio.

Papua Nuova Guinea

Dagli anni '90, il governo della Papua Nuova Guinea ha posto le strategie per ottenere migliori servizi igienico-sanitari e l'accesso all'acqua, con l'aiuto dell'UNICEF. C'è ancora molto da fare, con solo il 33% della popolazione rurale in grado di accedere all'acqua pulita. Ciò è dovuto alla mancanza di infrastrutture nella maggior parte delle scuole, dove non ci sono sistemi di acqua potabile. Durante la stagione secca, la scarsità d'acqua è una grande sfida per gli scolari che sono costretti a chiudere per alcuni giorni.

Altri paesi con scarso accesso a risorse idriche migliorate tra le loro popolazioni rurali includono il Madagascar, il Mozambico, la Repubblica del Congo, il Togo, l'Afghanistan e Haiti.

Motivi per la mancanza di fonti di acqua pulita in queste zone rurali

La maggior parte dei paesi in via di sviluppo ha più della metà della popolazione che vive nelle zone rurali. L'accesso a migliori fonti d'acqua è ostacolato da diversi fattori. Le popolazioni povere di questi paesi non possono permettersi il costo di installare sistemi di acqua potabile nelle loro case. La mancanza di adeguate infrastrutture idriche espone le fonti di acqua pulita all'inquinamento e alla contaminazione dall'ambiente circostante. Le popolazioni rurali preferiscono la condivisione comune di risorse come pozzi e pozzi. Vi è una maggiore contaminazione dell'acqua a seguito del sovraffollamento. L'acqua non è quindi potabile per bere, poiché le persone useranno la stessa fonte per andare a prendere l'acqua per il bestiame, l'irrigazione e altri usi industriali. I governi non hanno politiche chiare sull'accesso all'acqua pulita e sui servizi igienico-sanitari. La mancanza di strategie rende difficile raggiungere gli obiettivi fissati dall'OMS e dall'UNICEF, per ottenere l'accesso globale all'acqua pulita. La mancanza di chiari obiettivi di igiene da parte di questi paesi consente all'inquinamento delle acque da parte delle industrie e di altri settori di continuare a essere visto in aumento.

Aree rurali prive di fonti di acqua pulita in tutto il mondo

RangoNazionePopolazione rurale con accesso a fonti d'acqua migliorate
1angola28%
2Repubblica Democratica del Congo31%
3Guinea Equatoriale32%
4Papua Nuova Guinea33%
5Madagascar35%
6Mozambico37%
7Repubblica del Congo40%
8Andare44%
9afghanistan47%
10Haiti48%

Raccomandato

Animali delle montagne dell'Atlante
2019
Cosa significano i colori e i simboli della bandiera dell'ASEAN?
2019
Prima guerra mondiale: fatti e informazioni
2019